Viva Italia

Informazione libera e indipendente

Ztl Dante, varco riattivato da domani 15 settembre dopo 2 anni: multe dal 1 ottobre

Trasporto pubblico a Napoli
14 Settembre 2022

Dal 15 settembre il varco Ztl di piazza Dante torna attivo. Ma le sanzioni scatteranno solo dal 1 ottobre. Simeone: “Sarà il caos, va sospesa”. Acampora (Pd): “Subito correttivi”

391 CONDIVISIONI

Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su

Trasporto pubblico a Napoli

ATTIVA GLI AGGIORNAMENTI

Il varco telematico della Ztl di piazza Dante sarà riattivato a partire da domani, giovedì 15 settembre 2022 dopo due anni di stop. Era spento dal settembre 2020 dopo il crollo avvenuto alla Galleria Vittoria. Da domani mattina alle ore 9,00 i display luminosi torneranno ad indicare la scritta “Ztl attiva”. Ma le multe di 90 euro per chi entra non autorizzato scatteranno solo dal 1 ottobre prossimo. Critico il presidente della commissione trasporti Nino Simeone: “Decisione prematura e non concordata, sarà il caos. Chiederò in consiglio una nuova sospensione per evitare di bloccare la città”. Sulla stessa linea il consigliere comunale Gennaro Acampora (Pd): “Non sono d’accordo, subito correttivi”.

Il Comune studia la revisione degli orari

Ci saranno, quindi, 15 giorni di pre-esercizio, con le telecamere accese. Nella Ztl possono circolare solo i veicoli autorizzati (quelli che hanno il pass del Comune) oltre ai motoveicoli e i ciclomotori (che possono transitare con esclusione di via Brombeis). La Ztl, prima dello stop del 2020, era attiva tutti i giorni dalle 9 alle 18. In questi mesi era stato messo in piedi un tavolo con la II Municipalità per rivedere gli orari, con una riduzione, in vista della riapertura del varco, ma il Comune di Napoli ha accelerato i tempi. Gli orari quindi al momento restano quelli di prima dello stop (9-18).

Perché la Ztl di Dante era ancora sospesa

La Ztl di Dante era rimasta sospesa anche dopo la riapertura della Galleria Vittoria, a causa del perdurare dei lavori in via San Giovanni a Carbonara. Questi lavori però sono finiti e quindi è scaduta anche l’ordinanza che prorogava la sospensione della Ztl. Il tavolo di studio sui nuovi orari però andrà avanti e non è escluso che gli orari della Ztl Dante possano essere rivisti nei prossimi mesi.

Leggi anche

Napoli, sciopero di 4 ore di bus, metro e funicolari venerdì 16 settembre

Presidio dei vigili da domani in via Pessina

Da domani, ci sarà il presidio degli agenti della Polizia Municipale che indicheranno agli automobilisti che la Ztl sarà riattivata e che non si potrà entrare all’interno senza avere l’autorizzazione, indicando anche i percorsi alternativi. Al fine di consentire ai cittadini di avere piena conoscenza del dispositivo. Mentre gli automobilisti che varcheranno l’accesso durante i quindici giorni di durata del pre-esercizio non incorreranno in sanzioni. Dal 1 ottobre il varco sarà pienamente attivo e chi vi accederà, senza relativo permesso, verrà sanzionato. Al fine di informare compiutamente gli utenti su tali misure sarà inoltre  aggiornata la piattaforma “Luce Verde” realizzata dall’ACI in collaborazione con il Comune.

Simeone: “Chiederò una proroga della sospensione della Ztl”

Molto critico il consigliere comunale Nino Simeone, presidente della Commissione Trasporti: “Una decisione affrettata riaprire il varco della Ztl Dante. Venerdì presenterò un ordine del giorno urgente in consiglio, chiedendo una ulteriore proroga, visto che non siamo ancora in condizioni di dare un servizio di trasporti pubblici adeguato, per evitare di bloccare la zona tra piazza Dante e piazza Cavour”.

Acampora (Pd): “Servono correttivi”

Contrario alla riattivazione anche il consigliere Pd Gennaro Acampora: “Io non sono d’accordo a questa chiusura con Ztl da piazza Dante dalle 9 alle 18, tutti i giorni. Non condivido questa fascia oraria per tutta la settimana. Non condivido perché il trasporto pubblico che collegala la zona nord di Napoli o quella collinare con il centro città, ancora non è ben collegata con il trasporto pubblico, perché durante la settimana molti vanno in centro per lavoro. Poteva essere comprensibile se proprio amministrativamente doveva essere riattivata, una fascia oraria minima o solo nel fine settimana per migliorare il passeggio o per liberare il centro storico dalle auto”.

391 CONDIVISIONI

Fonte: news.google.com

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *