Viva Italia

Informazione libera e indipendente

WRC: tutte le verità sul rally di Monte Carlo 2023

La stagione del WRC 2023 è partita, come da tradizione, dal “Monte”, ovvero dal rally di Monte Carlo. E tra curve dal fascino epico è andato in atto uno scontro generazionale: quello tra Ogier e Rovanpera.

WRC: a Monte Carlo il campione insegue da vicino il campionissimo

Nel WRC la leggenda di Loeb ed Ogier continua ad influenzare i piloti che corrono tutta la stagione. Lo scorso anno Loeb trionfò a Monte Carlo, questa volta invece è stato Ogier. Tornato a correre nella sua gara dei record per stabilirne un altro, quello delle nove vittorie. Nessuno come lui, per ora. Infatti, il campione del mondo in carica, Rovanpera, non è riuscito ad arginare lo strapotere di Ogier. Ma è cresciuto, ha lottato da vero funambolo, avvicinandosi a quello che, attualmente, è ancora il “maestro” dell’asfalto, Loeb permettendo. Sarebbe bello vederli contro tutta la stagione, ma non si può. Così, le sfide si riducono ad episodi che danno l’innegabile vantaggio ad Ogier di non dover pensare alla classifica.

La Toyota rischia di ammazzare il mondiale

Nel WRC attuale, manca un ingrediente capace di rendere le gare più interessanti: l’equilibrio. Parliamo di quello tra i team, perché il grande lavoro svolto da Toyota, complice l’involuzione negli ultimi anni della Hyundai, ha portato il mondiale saldamente nelle mani della Casa giapponese. La doppietta al “Monte” la dice lunga sulle qualità della Yaris, e solo l’estro di Neuville, con il terzo gradino del podio dietro Ogier e Rovanpera, ha limitato i danni. Tanak, con la Ford Puma è arrivato quinto, ma ancora non ha il potenziale per vincere. L’auto va aggiornata per essere competitiva contro la i20 e per tentare di inseguire la Yaris. Adesso, almeno ci sono 3 top driver su 3 auto differenti, bisogna solo capire se potranno lottare ad armi pari, e quante gare dovranno passare prima che ciò accada.

Si ricomincia da dove avevamo lasciato

Dunque, si riparte da dove avevamo lasciato, con la Toyota in vetta nella classifica costruttori, grazie a 4 Yaris tra le prime 6 classificate al rally di Monte Carlo, con annessa doppietta. Mentre, tra i piloti, Rovanpera è il vero leader del mondiale, anche se per adesso è preceduto ad Ogier in classifica. Il campionissimo infatti già in Svezia non correrà, per cui il giovane fenomeno avrà subito la possibilità di rimettersi in vetta alla graduatoria piloti. Intanto è già davanti ai suoi avversari diretti, quelli che correranno tutta la stagione.

Fonte: news.google.com

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *