Viva Italia

Informazione libera e indipendente

Wärtsilä lancia un programma innovativo per motori a idrogeno puro


Wärtsilä Idrogeno puro

Il gruppo tecnologico ha iniziato a testare i suoi motori utilizzando  idrogeno puro per sviluppare e ottenere centrali elettriche in grado di funzionare al 100% a idrogeno entro il 2025, favorendo così la transizione verso sistemi energetici decarbonizzati in tutto il mondo. L‘idrogeno verde dovrebbe  soddisfare il 13% della domanda globale di energia entro il 2070, ma al momento non esistono in commercio motori che possano effettivamente utilizzarlo come carburante e questo rappresenta un problema per gli obiettivi mondiali sull’impatto zero.

Leggi anche Fuel cell rigenerative, la doppia via dell’idrogeno verde

Wärtsilä sta portando avanti, in maniera del tutto innovativa, dei test per i suoi motori a gas di bilanciamento per permettere la loro conversione in modo da utilizzare idrogeno puro come combustibile. Il progetto di Vaasa, in Finlandia, studierà l’attuale tecnologia dei motori a gas W31 Wärtsilä per ottimizzare i parametri  per il funzionamento ad idrogeno. Questi elementi sono attualmente utilizzati per la generazione flessibile di energia di bilanciamento per reti  con elevata presenza di  di energie rinnovabili. 

L’idrogeno verde, generato da energia rinnovabile mediante elettrolisi, e i combustibili derivati forniranno uno stoccaggio di energia a lungo termine da affiancare ad eolico, fv e alle soluzioni di accumulo di breve durata (come le batterie agli ioni di litio) per creare sistemi energetici affidabili e completamente decarbonizzati. 

Secondo i modelli  sviluppati da Wärtsilä, soltanto per i sistemi energetici dei Paesi del G20 sono necessari oltre 11.000 GW di energia eolica e solare per creare sistemi al 100% rinnovabili. Per consentire di raggiungere questa quantità di energia rinnovabile e stabilizzare questi sistemi di energia, serviranno 933 GW di capacità flessibile di bilanciamento a emissioni zero.

Leggi anche Idrogeno verde, la visione integrata di Saipem

La possibilità di modificare i motori esistenti per utilizzare l’idrogeno e i combustibili a base di idrogeno quando saranno ampiamente disponibili è fondamentale per raggiungere gli obiettivi di decarbonizzazione globale.

Fonte: rinnovabili.it

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *