Viva Italia

Informazione libera e indipendente

Wall Street scalda i motori per un fine anno tutto al rialzo? Oppure?

I mercati internazionali continuano a salire e Piazza Affari mostra i muscoli e vede azioni salire in modo davvero interessante. Quando gli oscillatori sembravano tirati per un certo ipercomprato accumulato, negli ultimi giorni si continua a mostrare una certa forza dei prezzi. Cosa guardare? Prezzi o oscillatori?

I prezzi e la loro tendenza, perchè sono il vero segnale. Gli oscillatori infatti possono arrivare spesso, anzi molto spesso, in ritardo. Questo specialmente quando i mercati segnano “un cammino in orizzontale”, ovvero vivono una fase laterale.

La giornata di contrattazione del 24 novembre è stata positiva ed ha chiuso ai seguenti livelli:

Dow Jones

34.194,06

Nasdaq C.

11.285,32

S&P 500

4027,26.

Ennesima seduta al rialzo. Wall Street scalda i motori e potrebbe partire per un forte rialzo fino a tutto dicembre?

Le probabilità sono tutte al rialzo

La nostra view rimane identica per il momento: a ridosso del 17 ottobre probabilmente è stato segnato un bottom rilevante di lungo termine. Questo potrebbe essere anche quello dell’intero decennio in corso. Wall Street scalda i motori  e da ora potrebbe stupire con forti rialzi.

I livelli da monitorare per i prossimi giorni

Dow Jones

Tendenza rialzista di brevissimo fino a quando non si assisterà a una chiusura giornaliera inferiore a 33.810. Ribassi duraturi solo con la chiusura di questa settimana inferiore a 33.234.

Nasdaq C.

Tendenza rialzista di brevissimo fino a quando non si assisterà a una chiusura giornaliera inferiore a 10.975. Rialzi duraturi solo con la chiusura di questa settimana inferiore a 11.001.

S&P 500

Tendenza rialzista di brevissimo fino a quando non si assisterà a una chiusura giornaliera inferiore a 3.956. Ribassi duraturi solo con la chiusura di questa settimana inferiore a 3.903.

I nostri oscillatori continuano a rimanere impostati al railzo, e il segnale preponderante è quello che vede l’investimento in azioni la migliore ipotesi.

Tecnologici e  bancari potrebbero inziare a fare la parte del leone.

Si invita a leggere attentamente le Avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell’autore, consultabili QUI»

Fonte: news.google.com

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *