Viva Italia

Informazione libera e indipendente

VW Transporter T7, spiata al Nurburgring la versione 2021 – Prove e Novità

Il nuovo Volkswagen Transporter T7 2021 è stato avvistato durante una sessione di test sul circuito del Nurburgring.
    Il prototipo, ‘spiato’ sul circuito tedesco, – così come riporta Autoexpress.co.uk – vede la parte anteriore con i fari ‘mascherati’ mentre la griglia è stata impreziosita da un finto bordo cromato. Intorno alla parte posteriore, invece, si intravedono alcuni finti adesivi verticali delle luci posteriori, che sembrano nascondere un paio di luci orizzontali e una barra luminosa a tutta larghezza, ispirata all’ultima Golf.
    Quando farà il suo debutto negli showroom, il Transporter T7 sarà disponibile con una gamma di motori a combustione e un nuovo powertrain ibrido plug-in.
    Volkswagen ha rivelato alcuni dettagli sul sistema ibrido oltre alle immagini teaser che anticipano, per sommi capi, il design interno del multivan.
    La versione ibrida avrà la sua batteria agli ioni di litio montata sotto il pavimento dell’abitacolo, il che significa che non ci sarà alcun impatto negativo sullo spazio interno. Il posizionamento in basso del pacco batteria, secondo quanto rivela VW, avrà un buon impatto non solo sull’abitabilità ma anche sulla dinamica di guida del multivan.
    Secondo le prime indiscrezioni, il propulsore ibrido potrebbe essere composto da un motore a benzina quattro cilindri turbo da 1,4 litri e da un motore elettrico da 113 CV, con una potenza massima combinata di 242 CV e 400 Nm di coppia.
    Il resto della gamma di motori del Transporter sarà composto dai motori diesel turbocompressi a quattro cilindri da 2,0 litri del Gruppo Volkswagen, usati su Tiguan e Seat Ateca.
    Al momento, le indiscrezioni parlano di un design assolutamente innovativo per la settima generazione, che si unirà ad una versione decisamente “più sostenibile, più confortevole, più sicura, più intelligente, meglio connessa e di qualità superiore”. Versatilità e spazio si abbineranno, su questa versione del multivan, ad una modularità al top grazie anche ai sedili posteriori montati su rotaie regolabili.
   

Fonte: ansa.it

Doroteo Cremonesi

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *