Viva Italia

Informazione libera e indipendente

Volo Ibiza-Milano, è caos: passeggera rifiuta di indossare la mascherina

Si è rischiata la rissa su un volo Ibiza-Milano, a causa di una donna che si è rifiutata di indossare la mascherina e ha insultato pesantemente, ricambiata, i passeggeri che protestavano facendo scoppiare il caos. È quanto si vede su più video rilanciati dall’account Twitter di Radio Savana, ripresi fra gli altri dal sito Dagospia e da quello del quotidiano Libero. Il volo era un Ryanair in viaggio da Ibiza a Milano. Nei video pubblicati si vede la passeggera che dà in escandescenze, insulta, tira calci. Gli altri passeggeri hanno prima cercato di convincerla, ma poi si sono lasciati andare a loro volta a frasi piuttosto pesanti.

Le regole

In aereo, così come in aeroporto, è obbligatorio indossare la mascherina per tutta la durata del viaggio. Alcune compagnie fanno richiesta esplicita di mascherina chirurgica o FFPP2, ma in genere le indicazioni vengono date al momento dell’acquisto del biglietto. La mascherina può essere tolta solo per mangiare o bere e va indossata correttamente coprendo bene naso e bocca. Senza mascherina a bordo le particelle organiche possono arrivare fino a cinque file, avanti o indietro, dal soggetto che ha emesso le goccioline. Ma questo non vuol dire che con la mascherina c’è la sicurezza totale. Quando un soggetto starnutisce le goccioline possono comunque fuoriuscire se la mascherina è deteriorata, indossata male o per niente perché magari si sta bevendo o mangiando: le particelle pesanti scendono, ma quelle minuscole possono comunque circolare per un po’, per questo tutti devono indossare il dispositivo di protezione (qui lo speciale che spiega quanto viaggiare in aereo è sicuro).


30 maggio 2021 (modifica il 30 maggio 2021 | 13:46)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Fonte: news.google.com

Doroteo Cremonesi

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *