La plug-in hybrid da 245 CV e la R da 320 CV. La rinnovata Tiguan mette in campo un’offerta di motorizzazioni mai vista in precedenza. Ai benzina e diesel, quest’ultimi dotati ora di doppia catalizzatore Scr, vengono infatti affiancate le versioni e-Hybrid da 245 CV e la R da 320 CV. La prima utilizza la tecnologia ibrida plug-in e può percorrere fino a 50 km a zero emissioni con una velocità massima di 130 km/h, mentre la seconda garantisce prestazioni elevate grazie al 2.0 TSI aggiornato. La versione più sportiva della Suv è proposta con cambio Dsg di serie e offre una nuova dinamica di guida grazie al sistema Torque Splitter, che ottimizza la ripartizione della coppia sull’asse posteriore del sistema di trazione integrale 4Motion, e all’assetto a controllo elettronico con cerchi da 21″. La versione R, che in opzione offre anche uno scarico firmato Akrapovic, dispone di diverse modalità di guida: Comfort, Sport, Race, Individual, Offroad, Snow e Offroad Individual. Sul volante è inoltre presente il comando rapido R per passare subito all’impostazione Race. È invece specifica della versione e-Hybrid la modalità GTE che consente di ottenere le massime prestazioni dal powertrain ibrido. Sul fronte tecnico è importante sottolineare anche l’evoluzione degli Adas. Grazie all’IQ.Drive con Travel Assist, in alcune situazioni di guida il sistema di Livello 2 è in grado ora di controllare sterzo, acceleratore e freni da 0 a 210 km/h per i modelli con cambio automatico e da 30 a 210 km/h per quelli manuali.