Viva Italia

Informazione libera e indipendente

Volkswagen ID.4 GTX: ecocompatibile e dal carattere sportivo


La gamma ID. si arrichische con l’introduzione della versione GTX ad alte prestazioni.

29 aprile 2021 – 13:10

La Volkswagen ID.4 GTX è il nuovo modello top di gamma della Casa di Wolfsburg. I suoi due motori, montati rispettivamente sull’asse posteriore e su quello anteriore, sviluppano insieme una potenza massima pari a 220 kW (299 CV) e sono in grado di funzionare in sinergia creando una trazione integrale elettrica. Il SUV ID.4 GTX debutterà sui mercati europei nell’estate 2021.

Volkswagen ID.4 GTX: motore

La trazione integrale della Volkswagen ID.4 GTX si fonda su un’architettura completamente inedita, basata su due motori elettrici che azionano rispettivamente le ruote posteriori e anteriori mediante un cambio monomarcia.

I due motori elettrici presentano una struttura compatta e leggera. Un motore sincrono a magneti permanenti (PSM) con una potenza di 150 kW (204 CV) opera sull’asse posteriore e raggiunge un livello elevato di efficienza, mentre sull’asse anteriore è montato un motore asincrono (ASM). Il funzionamento sinergico di questi due motori elettrici sviluppa 220 kW (299 CV) di potenza massima, permettendo così al modello top di gamma della ID.4 di accelerare da 0 a 60 km/h in 3,2 secondi e di tagliare il traguardo dei 100 km/h in 6,2 secondi.

La velocità massima limitata elettronicamente è di 180 km/h. Il consumo di corrente della ID.4 GTX è compreso tra 19,1 e 18,1 kWh/100 km secondo il ciclo NEDC.

Il sistema di recupero rappresenta un fattore di fondamentale importanza ai fini di una guida efficiente. Agendo sul selettore del cambio, il guidatore decide se la ID.4 GTX deve avanzare per inerzia o recuperare energia non appena rilascia il pedale destro. Impostando la modalità D (Drive), la vettura avanza per inerzia nella maggior parte delle situazioni e in questo caso i motori elettrici girano, praticamente, senza carico. Selezionando la modalità B (Brake), invece, i motori si trasformano in generatori e ricaricano la batteria. Se il guidatore lo desidera, il sistema Eco Assistant tiene sotto controllo l’andatura per inerzia e il recupero non appena l’auto si avvicina a un’area in cui è necessario ridurre la velocità.

Volkswagen ID.4 GTX: design

La Volkswagen ID.4 GTX è un’auto elettrica versatile e facile da guidare. La batteria agli ioni di litio, posizionata sotto all’abitacolo tra i due assi, abbassa il baricentro dell’auto, consentendo una distribuzione ben bilanciata del carico sugli assi. In virtù della potente trazione e dell’altezza dal suolo di 17 centimetri, il SUV elettrico firmato Volkswagen affronta con disinvoltura anche percorsi fuoristrada non troppo impegnativi.

Il distintivo design dei cerchi è parte integrante del concept relativo all’aerodinamica. Questo modello top di gamma viene offerto di serie con i cerchi Ystad da 20″, a richiesta sono disponibili i cerchi Narvik da 21″. Gli pneumatici delle ruote anteriori sono larghi 235 mm, quelli posteriori 255 mm.

Il pacchetto sportivo (a richiesta) comprende un assetto sportivo che abbassa la carrozzeria di 15 mm e lo sterzo progressivo. Più si gira il volante, più diretta è la trasmissione dello sterzo. Nel pacchetto Sport Plus della ID.4 GTX è inclusa a bordo, oltre allo sterzo progressivo, anche la regolazione adattiva dell’assetto DCC, che gestisce il funzionamento degli ammortizzatori. Questa soluzione estende ulteriormente il ventaglio già particolarmente ampio tra comfort e sportività.

Volkswagen ID.4 GTX: batteria e ricarica

La ID.4 GTX è una vettura versatile, perfetta anche per affrontare tranquillamente lunghi viaggi. La sua batteria ha una capacità energetica netta pari a 77 kWh. Con un peso di 486 kg, offre un’autonomia realistica fino a 480 km (WLTP). Volkswagen garantisce che la batteria, dopo 8 anni o 160.000 km, presenti ancora almeno il 70% della propria capacità originaria.

Sotto la denominazione We Charge, Volkswagen offre un pacchetto completo per la ricarica comoda, connessa in rete ed ecocompatibile delle auto elettriche, che mette sempre a disposizione la soluzione di ricarica più adatta durante tragitti lunghi, in viaggio o a casa. L’App We Connect ID. consente di accedere facilmente all’ecosistema di ricarica.

Utilizzando il cavo di carica Mode 3 di serie, è possibile ricaricare la ID.4 GTX con corrente alternata (AC) con una potenza fino a 11 kW. Presso una stazione di ricarica rapida DC la si può caricare con corrente continua (DC) per i successivi 300 km (secondo il ciclo WLTP) in circa 30 minuti, con una potenza di ricarica fino a 125 kW.

Chi possiede una ID.4 GTX può ricaricarla nel garage di casa usando energia elettrica proveniente da fonti certificate. Grazie all’ID. Charger, questa operazione avviene all’insegna della massima comodità. La wallbox è disponibile in tre versioni, che offrono tutte una potenza di ricarica fino a 11 kW. L’ID.Charger è fornita da Elli, un marchio del Gruppo Volkswagen.

Volkswagen ID.4 GTX: dettagli ed interni

Lunga 4,58 metri, la ID.4 GTX sfoggia un design, contemporaneo e grintoso. Le prese d’aria inserite nel frontale della ID.4 GTX sono verniciate in nero lucido. All’interno delle sottili prese esterne sono presenti rispettivamente tre led sovrapposti, che conferiscono un tocco esclusivo alla firma luminosa notturna. I colori carrozzeria disponibili sono: Bianco Ghiaccio metallizzato, Grigio Manganese metallizzato, Moonstone Grey, Scale Silver metallizzato, Stonewashed Blue metallizzato e la nuova tonalità sportiva Kings Red metallizzato.

L’abitacolo spazioso dal design pulito ed essenziale sottolinea la sensazione di ariosità: la plancia pare sospesa, la consolle centrale è separata da quest’ultima e la sua configurazione flessibile crea una sensazione di ordine. Il bagagliaio vanta un volume di 543 litri, che aumenta a 1.575 litri abbattendo gli schienali dei sedili posteriori. Grazie al gancio traino (a richiesta), è in grado di trainare rimorchi con peso fino a 1.200 chilogrammi. A richiesta, è anche disponibile il portellone a comando elettrico Easy Open & Close, che il guidatore può aprire con un semplice movimento del piede.

Gli interni sono caratterizzati da un nuovo concept cromatico. I colori predominanti sono scuri. La parte superiore della plancia e gli inserti in pelle ecologica nelle porte sono nella tonalità blu scuro. Cuciture in contrasto di colore rosso, un tipico simbolo di sportività, spiccano sia in quest’area sia sui sedili. Sterzo, piantone dello sterzo, alloggiamento del display e plancette nelle porte sono in nero. Il logo GTX è presente su volante, listelli battitacco e, sotto forma di traforatura, nella parte superiore degli schienali dei sedili anteriori. La pedaliera in acciaio inox presenta il tipico design Play & Pause della gamma ID.

Volkswagen ID.4 GTX: allestimenti

La dotazione di serie della ID.4 GTX comprende illuminazione ambiente in 30 differenti colori, volante rivestito in pelle riscaldabile, schienali dei sedili posteriori ribaltabili in modo frazionabile. I sedili combinano rivestimenti in tessuto con cuciture rosse e applicazioni in pelle ecologica sui fianchetti e nella parte superiore dello schienale. Entrambi i sedili anteriori sono dotati nella parte interna di braccioli regolabili in modo personalizzato.

Su richiesta, la Volkswagen monta i sedili Top Sport con fianchetti alti, appoggiatesta integrati, elementi decorativi e cuciture decorative. Sono dotati di regolazione elettrica, supporto lombare nonché funzione Memory e massaggio e sono provvisti del sigillo di qualità Aktion Gesunder Rücken (AGR).

Come per le altre versioni della ID.4, la Casa di Wolfsburg propone anche per la ID.4 GTX diversi pacchetti denominati Design, Comfort, Infotainment, Assistance e Sport, disponibili in alternativa anche nella variante Plus.

I pacchetti Design e Comfort comprendono, tra l’altro, un ampio tetto panoramico in vetro, finestrini laterali anteriori in vetro fonoassorbente, vetratura Privacy per il vano posteriore, sedili anteriori riscaldabili, Climatronic con regolazione bizona o a tre zone, nonché una consolle centrale particolarmente versatile. Per quanto riguarda il bagagliaio, è disponibile un doppio piano di carico che fa scomparire il bordo di carico, una rete divisoria e una rete portaoggetti.

Al centro della plancia c’è l’ampio display touch per le funzioni di navigazione, telefonia, media, sistemi di assistenza e impostazioni della vettura. La versione di serie presenta una diagonale di 10″, che diventa di ben 12″ se si opta per il pacchetto Infotainment Plus. Un ulteriore strumento di controllo è dato dal sistema di comando vocale naturale Ciao ID. di serie, in grado di comprendere molte espressioni del linguaggio quotidiano. Grazie alla sua connessione online, può sfruttare l’intera conoscenza del cloud.

A completare il concept dei comandi l’ID.Light di serie si presenta sotto forma di sottile striscia sotto il parabrezza, che in diverse situazioni, supporta il guidatore emettendo effetti luminosi facilmente comprensibili. Il pacchetto Infotainment Plus comprende l’head-up display con realtà aumentata, che fonde le sue visualizzazioni tridimensionali con l’ambiente reale.


Volkswagen ID.4 GTX: infotainment

La ID.4 GTX è equipaggiata di serie con il Pacchetto Infotainment che include il sistema di navigazione Discover Pro. Il suo calcolo del percorso online integrato pianifica le soste per la ricarica in modo che la destinazione possa essere raggiunta il più rapidamente possibile. La funzione App Connect (anch’essa di serie) consente lo streaming multimediale tramite lo smartphone, che può essere integrato nel suo ambiente nativo tramite Android Auto, Apple CarPlay e MirrorLink. Un ulteriore elemento del Pacchetto Infotainment è l’interfaccia telefonica Comfort, che collega lo smartphone all’elettronica di bordo e la possibilità di caricarlo per induzione.

—–

Per ricevere tante notizie e consigli utili specialmente sul mondo auto e moto, sugli autovelox e su come difendersi dalle truffe, è possibile iscriversi gratis al canale Quotidiano Motori su Telegram.

Vi invitiamo a seguirci su Google News su Flipboard, ma anche sui social come Facebook, Twitter, Pinterest e Instagram. Non esitate a condividere le vostre opinioni e le vostre esperienze commentando i nostri articoli.

Fonte: quotidianomotori.com

Doroteo Cremonesi

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *