Viva Italia

Informazione libera e indipendente

Voge ER10: caratteristiche, motore, foto e prezzo della moto elettrica

Il marchio del gruppo Loncin arriva in Italia con la sua prima moto a zero emissioni. Che con gli incentivi costa poco più di 4.000 euro e può essere guidata a 16 anni

La ER10 è una mini naked da città con propulsione elettrica e rappresenta il debutto di Voge (marchio importato dalla Padana Sviluppo, la stessa di Kymco) nella mobilità green. Si può guidare con patente A1 o B, e per questo è adatta anche ai 16enni.

motore

—  

La batteria, prodotta da SinoEV ha una capacità di 3,7 kWh e sprigiona una potenza massima di 8,9 kW (12,1 Cv) a 3.550 giri/min ed una coppia massima di 12,3 Nm a 4.660 giri/min, permettendo alla moto di raggiungere una velocità massima di 90 km/h e promettendo un’autonomia di 100 km. La batteria (il cui peso è di 30 kg) richiede 5 ore per una ricarica completa, comodamente effettuabile con presa domestica, grazie al caricatore da 1,2 kW integrato nel codino veicolo.

ciclistica

—  

La ciclistica è affidata a un telaio di alluminio; la forcella telescopica ha steli da 37 mm con escursione di 117 mm, mentre il monoammortizzatore posteriore con leveraggio a precarico regolabile ha un’escursione di 58 mm. L’interasse di 1.410 mm, il peso a vuoto di soli 122 kg e l’altezza della sella di 800 mm rende la ER10 estremamente leggera e maneggevole. L’impianto frenante con Abs a doppio canale è a disco singolo con pinza a due pistoncini all’anteriore e uno al posteriore con diametro rispettivamente di 280 mm e 220 mm e affidato a leve freno regolabili in alluminio direttamente ricavate dal pieno; sui cerchi in lega leggera multirazze sono, infine, montati pneumatici da 110/70-17” all’ anteriore e 140/60-17”al posteriore.

colori e prezzi

—  

La Voge ER-10 è ora disponibile in Italia nel colore Sparkling Black con inserti verdi fluo al prezzo di listino di 6.590 euro franco concessionario con tutto di serie; il prezzo diventa, tuttavia, ancora più interessante grazie agli incentivi ministeriali che garantiscono un risparmio dal 30% (sull’acquisto secco) al 40% (con rottamazione di un veicolo con motore endotermico).

Fonte: gazzetta.it

Doroteo Cremonesi

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *