Viva Italia

Informazione libera e indipendente

Villa Pamphilj: cancelli chiusi “a causa dei cinghiali”

L’entrata è chiusa a causa dei cinghiali. E’ questo il messaggio che i frequentatori di villa Pamphilj hanno trovato sui cancelli che consentono l’ingresso nel parco. Non su tutti. E’ ancora possibile accedervi dagli ingressi che affacciano su via Aurelia Antica.

I cinghiali a Villa Pamphilj

La presenza dei cinghiali, all’interno del polmone verde, viene segnalata da settimane. Un branco piuttosto numeroso, ma in quel caso all’esterno della villa, era stato filmato già a metà settembre. Gli avvistamenti sono poi continuati e l’ultimo risale proprio alla mattinata del 15 gennaio, con la segnalazione rimbalzata sui social di un ungulato nell’area cani di via Vitellia, difronte a Donna Olimpia.

Polizia locale e Asl sul posto

“Questa mattina, per motivi di sicurezza legati alla presenza di cinghiali all’interno del Parco, alcune entrate di Villa Pamphilj sono state chiuse in particolare, gli accessi da Donna Olimpia e Monteverde Vecchio – ha fatto sapere il presidente del municipio XII Elio Tomassetti  -Subito sono intervenuti il personale della ASL, la Polizia Locale e la Polizia della Città Metropolitana per cercare di isolare gli esemplari e portarli altrove. Gli interventi sono ancora in corso e aggiorneremo costantemente la cittadinanza sull’evolversi della vicenda”.

La complicata convivenza con i cinghiali

“Romani a casa e cinghiali che pascolano a villa Pamphili costringendo la Polizia Locale a vietare l’ingresso sui principali varchi del quadrante di Monteverde – hanno commentato Fabrizio Santori e Giovanni Picone, rispettivamente capogruppo della Lega in Campidoglio ed al municipio XII, evidenziando le conseguenze dell’innaturale diffusione degli ungulati nel contesto urbano –  Questo è il degno finale di un’amministrazione regionale che sul tema ha sempre nicchiato generando gravissime ricadute sul territorio culminate venerdì scorso anche con un gravissimo incidente a Roma dove un motociclista di 58 anni è in pericolo di vita dopo aver travolto un cinghiale mentre percorreva la via Cassia Nuova”.

Fonte: news.google.com

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *