Viva Italia

Informazione libera e indipendente

Vieri, passione cricket: “Vorrei allenarmi con gli azzurri…”

Ci giocava da bimbo in Australia, gli è rimasto nel cuore: ora guarda le partite su Youtube e sogna: “Se avessi continuato sarei diventato il miglior battitore del mondo”

La moglie Costanza Caracciolo lo prende in giro in continuazione, ma per Bobo Vieri passare tre ore al giorno a guardare le partite di cricket su Youtube è del tutto normale, visti i dieci anni trascorsi in Australia da bambino, dove quello sport è di casa. “Mia moglie mi prende per i fondelli, perché passo così tanto tempo su Youtube a guardare il cricket ed è convinta che ci sia qualcosa che non vada in me – ha raccontato non a caso l’ex attaccante dell’Inter e della Nazionale, che ha vissuto Down Under dai 4 ai 14 anni, in una chiacchierata con Stats Perform News – ma ogni volta le spiego che sono cresciuto in Australia e che quando ero lì, era normale andare a scuola, giocare a calcio e a cricket e praticare sport diversi. Ero un grandissimo fan del cricket e andavo a vedere le partite a Sydney, mentre come giocatore credo che sarei stato come Chris Gayle, visto che sono mancino. Adoro giocare (a cricket), a scuola giocavo probabilmente più a cricket che a calcio e penso che se avessi continuato, sarei diventato il miglior battitore al mondo. Ero un tuttofare ed ero davvero bravo”.

Il sogno

—  

A dispetto degli oltre 250 gol segnati in carriera, delle 49 presenze con la Nazionale italiana e dei due Mondiali disputati, Bobo – oggi 47enne – non ha comunque ancora abbandonato il sogno di giocare a cricket a livello internazionale. “Quando farà un po’ più caldo e potremo iniziare a uscire con più facilità, mi piacerebbe allenarmi con la squadra italiana di cricket – ha ammesso infatti Vieri, che ora vive fra Milano e Miami – . Voglio vedere quanto veloce ti arriva la palla, con i tuoi pad e tutto il resto. Credo che sarebbe davvero una bella esperienza”.

La novità

—  

Intanto Bobo se n’è inventata un’altra delle sue: una birra.

Nello specifico Bombeer, la birra dei bomber. Bottiglia azzurra, in omaggio all’Italia che affronterà l’Europeo quest’estate.

Fonte: gazzetta.it

Doroteo Cremonesi

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *