Viva Italia

Informazione libera e indipendente

Via vai sospetto di “clienti”, i Carabinieri scoprono una casa stupefacente: il pusher di riferimento viene arrestato

Un sospetto via vai di persone nei pressi dell’abitazione di un giovane forlivese. E’ da lì che ha mosso i passi l’attività dei Carabinieri della Sezione Operativa della Compagnia di Forlì, che nel weekend hanno tratto in arresto due ragazzi con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Nel corso di un servizio finalizzato alla prevenzione e alla repressione del traffico e del consumo di sostanze stupefacenti, agli occhi degli uomini dell’Arma non è sfuggito il sospetto via vai di persone nell’abitazione di un giovane forlivese.

Dalla perquisizione di uno di quei soggetti è stato rinvenuto un panetto di circa un etto di hashish nascosto negli slip. A questo punto i militari hanno deciso di estendere la perquisizione anche all’abitazione da cui era stato visto uscire poco prima il ragazzo, rintracciando nell’appartamento il pusher di riferimento della zona, un coetaneo, che aveva allestito in quella casa un vero e proprio bazar dedicato alla vendita degli stupefacenti.

In casa sono stati rinvenuti 504 grammi di marijuana già ripartito in dosi, 60 grammi di hashish, diverso materiale utile per la pesatura ed il confezionamento di quei stupefacenti, nonché euro 1.500 contanti, ritenuti il provento dell’attività illecita smascherata. Appurata la cessione e la detenzione illecita di sostanze stupefacenti, per entrambi i giovani è scattato l’arresto. All’esito della direttissima è stato disposto a carico dei due indagati la misura dell’obbligo di dimora presso il loro comune di residenza nonché l’obbligo di presentazione giornaliero presso la Polizia Giudiziaria.
 

Fonte: news.google.com

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *