Viva Italia

Informazione libera e indipendente

Valle d’Aosta, alpinista cuneese muore travolto da una valanga

Gran San Bernardo

Incidente in Valpelline sotto il rifugio Nacamuli



di Tiziana Di Giovannandrea
Un alpinista cuneese, e non scialpinista come inizialmente comunicato, è morto in Valle d’Aosta dopo essere stato travolto da una valanga. La vittima è Davide Giletta, di 49 anni, residente in provincia di Cuneo a Borgo San Dalmazzo. 

L’incidente è avvenuto nel primo pomeriggio, intorno alle 13,30, sotto il rifugio Nacamuli al Col Collon, in Valpelline (valle del Gran San Bernardo), a circa 2.700 metri di quota.

I due alpinisti avevano dormito al rifugio Nacamuli. Assieme alla compagna di escursione, la vittima la notte scorsa era partito per un’ascensione nella zona. Durante il rientro a valle sono stati travolti dalla valanga.

A dare l’allarme è stata la compagna di alpinismo della vittima, che prima ha provato invano a disseppellirlo e poi è scesa più a valle per chiamare i soccorsi. La donna è stata presa solo parzialmente dalla valanga, per questo è riuscita a scendere per circa due ore prima di riuscire a dare l’allarme con il telefono.

Sul posto, verso le 15,45, sono intervenuti il Soccorso Alpino Valdostano e il Soccorso Alpino della Guardia di Finanza di Cervinia, che si sta occupando delle indagini. Il corpo dell’uomo deceduto è stato portato ad Aosta per le operazioni di riconoscimento, affidate al S.a.g.f. di Cervinia.

Fonte: news.google.com

Doroteo Cremonesi

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *