Viva Italia

Informazione libera e indipendente

Valencia-Barcellona 2-3

Il rischio era quello di veder sfumare un vantaggio di due reti. La buona notizia per il Barcellona è che la difesa è riuscita a fare il proprio dovere quanto più contava. La squadra di Ronald Koeman ha battuto soffrendo più del previsto il Valencia. Per la gioia degli amanti del pallone, entrambe le squadre hanno puntato quasi tutto sull’attacco e ovviamente la comune strategia ha reso la partita emozionante e spettacolare. Il 3-2 finale può essere letto come la traduzione numerica di ciò che si è visto sul campo. Dopo aver raggiunto un vantaggio di due reti, il Barcellona ha forse tirato un po’ troppo i remi in barca consentendo un parziale ritorno degli uomini di Gracia. Al 83′ è arrivata la rete di Gabriel Paulista che ha ravvivato il finale di partita. Il gol però risulterà importante solo a fini statistici visto che Messi e compagni hanno fermato ogni disperato tentativo di pareggio da parte dei rivali vincendo il match per 3-2. Da segnalare per il Barcellona l’errore dal discetto di Messi al 56°.

Dopo un primo tempo senza reti, il secondo tempo è stato più interessante. All’iniale rete del Valencia con Gabriel Paulista, il Barcellona ha dato dimostrazione della sua forza, grazie alla doppietta di Messi ed un gol di Antoine Griezmann. L’ultima rete della partita del Valencia con Carlos Soler al 83° minuto, non ha avitato la sconfitta.

A conferma del punteggio finale, il Barcellona ha dominato il possesso palla (68%), e ha effettuato più tiri (14-9). Mentre ha battuto meno calci d’angolo (2-1).

Gli ospiti hanno completato con successo più del doppio dei passaggi dell’avversario (699-293): si sono distinti Clément Lenglet (111), Sergio Busquets (89) e Jordi Alba (85). Per i padroni di casa, Gabriel Paulista è stato il giocatore più preciso con 40 passaggi riusciti.

Lionel Messi è stato il giocatore che ha tirato di più per il Barcellona: 5 volte di cui 3 nello specchio della porta. Per il Valencia è stato Uros Racic a provarci con maggiore insistenza concludendo 2 volte, di cui 1 nello specchio della porta.
Nel Barcellona, l’attaccante Messi è stato il migliore dei suoi nei contrasti vinti (9 sui 14 totali). Il difensore Thierry Correia è stato invece il più efficace nelle fila del Valencia con 6 contrasti vinti (9 effettuati in totale).

Valencia: J.Cillessen, Gabriel Paulista, J.Gayà (Cap.), Toni Lato, H.Guillamón, Thierry Correia, U.Racic, D.Wass, C.Soler, Maxi Gómez, Gonçalo Guedes. All: Javier Gracia
A disposizione: E.Mangala, J.Doménech, K.Gameiro, Álex Blanco, Manu Vallejo, Y.Musah, Lee Kang-In, M.Diakhaby, C.Piccini, C.Oliva, Ferro, D.Cheryshev.
Cambi: M.Diakhaby <-> A.Latorre (64′), C.Oliva <-> U.Racic (79′), K.Gameiro <-> H.Guillamón (79′)

Barcellona: M.ter Stegen, R.Araujo, G.Piqué, C.Lenglet, S.Dest, J.Alba, Pedri, S.Busquets, Frenkie de Jong, L.Messi (Cap.), A.Griezmann. All: Ronald Koeman
A disposizione: Ó.Mingueza , M.Pjanic, Ilaix Moriba, J.Firpo, S.Umtiti, Riqui Puig, Neto, A.Tenas, Trincão, O.Dembélé, S.Roberto, Matheus Fernandes.
Cambi: M.Kourouma Kourouma <-> P.González (75′), S.Roberto <-> S.Dest (75′)

Reti: 50′ Gabriel Paulista (Valencia), 57′ Messi (Barcellona), 63′ Griezmann (Barcellona), 69′ Messi (Barcellona), 83′ Soler (Valencia).
Ammonizioni: M.ter Stegen, U.Racic, A.Latorre

Stadio: Mestalla
Arbitro: José María Sánchez Martínez

Contenuto creato con software di intelligenza artificiale

Fonte: sport.sky.it

Doroteo Cremonesi

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *