Viva Italia

Informazione libera e indipendente

Valanga nel Bellunese: muore una 34enne …

Valanga sotto il rifugio Nuvolau, 11 gennaio 2023: soccorsi. ©CNSAS Veneto

Travolta ieri, la donna era in ospedale a Treviso

E’ deceduta la scorsa notte, all’ospedale di Treviso, la donna rimasta coinvolta ieri, con il compagno, in una valanga caduta nelle vicinanze del rifugio “Nuvolau”, a Cortina d’Ampezzo (Belluno).

La vittima, Giulia Ramelli, 34 anni, di Mestre (Venezia), era una maestra di sci esperta, iscritta al Collegio regionale del Veneto.

Durante l’escursione scialpinistica assieme a Piero Paccagnella, anch’egli di Mestre, ingegnere e direttore di esercizio della funivia in Tofana e in Marmolada, era rimasta sepolta sotto la neve.

Estratta dal Soccorso Alpino e trasportata in elicottero all’ospedale di Treviso, era stata giudicata in gravissime condizioni dai medici. Nella notte il decesso.

Il racconto del CNSAS Veneto:
“L’allarme è scattato poco prima delle 16 per una valanga caduta sotto il Rifugio Nuvolau, che aveva coinvolto due scialpinisti che stavano salendo. Sul posto si sono portati l’elicottero del Suem di Pieve di Cadore con un’unità cinofila da valanga, personale del Soccorso alpino di Cortina e della Guardia di finanza. I soccorritori hanno individuato la donna, rimasta sommersa sotto due metri, e l’hanno liberata dalla neve per prestarle le prime cure a seguito delle sue gravi condizioni e caricarla a bordo. L’elicottero è volato all’ospedale di Treviso. Il secondo sciatore, che non ha riportato conseguenze, è stato trasportato per i dovuti accertamenti all’ospedale di Cortina dall’elicottero dell’Aiut Alpin Dolomites di Bolzano.”

Fonte: news.google.com

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *