Viva Italia

Informazione libera e indipendente

Vaccini Toscana, da domani gli Open Day AstraZeneca per gli over 40: la guida all’organizzazione delle Asl

Una serie di open day di AstraZeneca, senza prenotazione, per gli over 40. Si terranno a turni, nei vari hub toscani, a partire da domani, martedì 24 maggio. Ad organizzarli, su ordine della Regione, saranno le Asl, che nelle prossime ore diffonderanno i dettagli sugli hub interessati, gli orari e le dosi disponibili. Una mossa a sorpresa, visto che fino a pochi giorni fa l’assessorato regionale alla Salute smentiva la possibilità di realizzarlo, sulla scia di altre Regioni, visto che non c’erano dosi di AstraZeneca accantonate. La svolta sarebbe legata all’arrivo di nuove forniture, che permetterebbero di sbloccare in tutto 19 mila dosi, da quelle messe da parte per garantire i richiami fino a fine giugno.

Dove e quando gli Open Day AstraZeneca

Asl Toscana Centro – sono dodici gli hub coinvolti negli Open day con AstraZeneca: Bagno a Ripoli-Grassina, Dicomano, la Cattedrale e San Biagio a Pistoia, Pontassieve, Pegaso 2 e Pellegrinaio nuovo a Prato, Mandela Forum a Firenze, Fucecchio, Calenzano, Empoli, Montecatini. Vi si potrà recare dal 25 al 30 maggio, con orari diversi a seconda della struttura (informazioni più dettagliate sul sito della Asl). A disposizione ci sono complessivamente 10.802 dosi. Solo su martedì 25 maggio e solo nell’hub pratese del Pellegrinaio (dalle 16 alle 20) rimane anche una disponibilità residua Pfizer di 150 dosi, sempre ad accesso diretto, riservata a chi ha da sessanta anni in su.


Asl Nord Ovest – l’appuntamento è per mercoledì 26 maggio, data unica: quattro le strutture coinvolte nei territori di Carrara, Lucca, Pontedera, Livorno e Rosignano, in orari diversi e specifici, e 1023 le dosi a disposizione, a beneficio di chi ha da quaranta anni in su (ma con particolare attenzione agli ‘over 60’ e con un’età massima di 80 anni). Gli hub designati sono il CarraraFiere (319 dosi) dalle 21 a mezzanotte, la Cittadella della Salute “Campo di Marte” (220 dosi) dalle 8 alle 13, l’ospedale Lotti di Pontedera (220 vaccini: 110 dalle 8 alle 13 e altrettanti dalle 14 alle 19), gli Ospedali Riuniti di Livorno (297 dosi: 198 somministrabili dalle 8 alle 14 ed altri 99 dalle 14.30 alle 17.30) e il Circolo Arci Le Pescine a Rosignano (176 vaccini) con accesso dalle 14 alle 19.30.

Asl Sud Est – gli open day con AstraZeneca si distribuiranno in sei giornate diverse: 26, 28 e 30 maggio e 2,4 e 6 giugno. Le dosi complessivamente a disposizione sono settemila: tremila sulla provincia di Arezzo, 2.400 per Siena e 1.600 per Grosseto. Le strutture coinvolte, dove ci soprà recare in giorni e orari specifici (informazioni più dettagliate sul sito della Asl), sono ad Arezzo città il Centro Affari e il Teatro Tenda e nella provincia aretina il centro sociale di Bibbiena stazione, la Berrettini-Pancrazi di Cortona e l’hub di San Sepolcro. Nel grossetano ci si potrà recare invece al Multisale di Grosseto e alla Fonderia di Follonica, mentre nel senese gli hub coinvolti sono il Centro polivalente, il Mens Sana e il Papillon a Siena e il Bernino a Poggibonsi.

Gli over 30

«In questi giorni mi viene chiesto anche quando sarà l’ora dei 30enni – ha detto il governatore Eugenio Giani – ritengo che può essere che la prossima settimana iniziamo le prenotazioni dei 30enni, però cerco di rispettare la gerarchia che il generale Figliuolo ci ha dato». Gli appuntamenti per le effettive somministrazioni partirebbero da fine luglio.

Farmacie e medici di famiglia

La giunta regionale ha ratificato gli accordi con le farmacie e i medici di famiglia. Questi ultimi potrebbero cominciare con le somministrazioni di Johnson & Johnson agli over 60 dalla prossima settimana. Le farmacie partiranno entro la prima metà di giugno, sempre con lo stesso vaccino o, in alternativa, con Pfizer. Secondo Giani, la capacità della Toscana potrebbe salire così da 35 mila a 55 mila somministrazioni al giorno. Ma, aggiunge: «Il problema è che non arriva tale massa di vaccini come ci attendevamo». Così, a rischio, è anche l’attuazione del piano di vaccinazioni nelle imprese.

L’open day per gli over 60

L’open day per il vaccino senza prenotazione agli over 60, domenica, «è andato molto bene – dice ancora Giani – naturalmente si sconta il fatto che in alcuni hub ne sono avanzati alcuni e in altri hub le persone che sono arrivate erano più di quelle che in quel momento potevamo fare». Se infatti al Palasport di Reggello e al Pellegrinaio di Prato tutte le dosi sono andate presto esaurite, spiccano casi come quello di Carrara, dove su 500 disponibili ne sono state fatte appena 157.

24 maggio 2021 | 16:02

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Fonte: news.google.com

Doroteo Cremonesi

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *