Viva Italia

Informazione libera e indipendente

Vaccini anti-Covid, Figliuolo: “Vicini al target delle 500mila dosi al giorno | A settembre l’immunità di gregge”

Da fine maggio possibile la vaccinazione nelle aziende Il generale Figliuolo alza l’asticella consapevole di come una vaccinazione di massa possa permetterci di passare “un’estate un po’ più tranquilla ma sempre seguendo le regole”. Dopo le licenze iniziali prese da parte delle Regioni, la linea tracciata dal commissario è chiara: si va avanti per classi di età con poche deroghe. Il prima possibile infatti bisogna mettere in sicurezza gli over 65, anche solo con una prima dose. E la “linea di frattura” sotto la quale si potrà “dare la disponibilità alle aziende di vaccinare il personale e permettere così uno slancio economico al Paese”. Un discorso che potrebbe essere affrontato “a partire da fine maggio”.

Divieto di ingresso da Sri Lanka, Bangladesh e India Resta alta la preoccupazioni per le varianti, specie quella indiana. Il ministro della Salute, Roberto Speranza, ha firmato un’ordinanza in cui si estendono le misure di divieto di ingresso, già previste per India e Bangladesh, anche allo Sri Lanka. Il rientro da questi Paesi sarà consentito solo a chi ha cittadinanza italiana. L’ordinanza proroga anche di 15 giorni le misure di contenimento relative agli arrivi dai Paesi europei.

Oms: “Crisi in India impone cautela nelle riaperture”L’Organizzazione mondiale della Sanità, intanto, ha avvertito i governi europei che allentare troppo presto le restrizioni anti-Covid potrebbe causare una spirale di nuovi casi, innescando potenzialmente una nuova ondata come in India. Hans Kluge, il capo della regione europea dell’Oms, ha affermato che misure allentate in presenza di varianti più contagiose, insieme con una copertura vaccinale ancora bassa, possono portare ad “una tempesta perfetta in qualsiasi Paese. La situazione in India può accadere ovunque”.

Record in Germania, 1,1 milioni di vaccinati in un giorno In Germania è stato raggiunto un nuovo record sul fronte della campagna vaccinale con 1.088.952 dosi somministrate in un giorno. Stando ai dati del Robert Koch Institut, è stato vaccinato finora con la prima dose il 25,9% della popolazione e il 7,5% con la seconda.

La Francia intravede uno spiraglio, riaperture dal 19 maggio E, dopo mesi di restrizioni, la Francia intravede uno spiraglio. Il presidente Emmanuel Macron ha infatti tratteggiato i contorni delle riaperture con una revoca progressiva delle restrizioni anti-Covid “in quattro tappe”, di cui un passaggio fondamentale tra il 19 maggio e il 30 giugno. Riapriranno progressivamente negozi, dehors di bar e ristoranti, come anche luoghi culturali tra cui cinema e musei.

Fonte: news.google.com

Doroteo Cremonesi

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *