Viva Italia

Informazione libera e indipendente

Un motore nuovo di zecca per la Honda Hornet Concept

La Honda svela i dettagli della nuova generazione di Hornet dotata di un motore tutto nuovo: bicilindrico parallelo da 755 cc con distribuzione Unicam a 8 valvole e una potenza massima di 92 Cv.

Nuovi dettagli sulla Honda Hornet Concept

La nuova Hornet viene svelata a pochi mesi di distanza dai primi bozzetti di design mostrati durante il mese di maggio del 2022. La Casa motociclistica giapponese fornisce con orgoglio ulteriori informazioni legati ai progressi dello sviluppo sul nuovo concept del modello. I dettagli rivelano come la moto sia caratterizzata da prestazioni elevate, in perfetta armonia con il suo look sportivo e aggressivo.

Una delle novità più importanti della Honda Hornet Concept, oltre al suo design minimalista, è rappresentata dal motore nuovo di zecca: un bicilindrico parallelo di 755 cc con distribuzione Unicam a 8 valvole, capace di una potenza massima di 92 CV (67,5 kW) a 9.500 giri/min e di una coppia massima di 75 Nm a 7.250 giri/min.

Il motore, compatto e leggero, prosegue la lunga tradizione della Hornet, sempre caratterizzata da propulsori pronti a salire di giri e con un’eccitante erogazione fino al limitatore. Oltre all’entusiasmante spinta agli alti regimi, al tempo stesso il nuovo motore eroga una coppia consistente già dai bassi e medi regimi: in questo modo si ottengono accelerazioni istantanee e riprese con qualsiasi marcia inserita, per una guida ancora più coinvolgente in ogni momento.

Il nuovo motore della Honda Hornet Concept

Fuyuki Hosokawa, il Capo Progetto dei test, ha parlato così del nuovo motore che Honda ha donato alla Hornet: “Per Honda la Hornet è sempre stata una moto molto speciale. Le eccitanti, coinvolgenti prestazioni, sono sempre andate a braccetto con una superlativa maneggevolezza. Prima di cominciare questo progetto, abbiamo pensato a lungo e in modo approfondito a che tipo di prestazioni volevamo offrire al pilota.

Sapevamo quanto fosse essenziale mantenere la tipica cattiveria della Hornet agli alti regimi, ma che allo stesso tempo, in quanto Hornet di nuova generazione per i tempi moderni, serviva un motore che fornisse una sensazione di coppia davvero sostanziosa, accompagnata dal sound zoppicante che rende coinvolgenti anche i bassi e medi regimi. Il nostro obiettivo è sempre stato quello di coniugare queste caratteristiche di erogazione con la massima agilità e maneggevolezza, per rendere ogni momento della guida, anche in città, davvero divertente e appagante”.

Al fine di ottenere il tipo di prestazioni e agilità della Hornet Concept, Honda ha deciso di sviluppare un motore bicilindrico nuovo di zecca a “corsa corta”, con manovellismo a 270. La scelta di un motore del genere da parte della Casa giapponese in testa alle vendite di scooter, non è casuale: questo tipo di propulsore consente di sviluppare una grande erogazione agli alti regimi e al tempo stesso anche una consistente coppia ai regimi bassi e medi, soluzione ideale per guidare sia nei tratti urbani che su strada aperta.

In attesa di lanciare sul mercato la Hornet, nei mesi scorsi Honda ha presentato la sua ultima naked superleggera: la CB300R 2022 che vanta dotazioni tecniche di alto livello ed è rivolta anche a un pubblico giovane, dato che si può guidare con la patente A2.

Fonte: motori.virgilio.it

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *