Viva Italia

Informazione libera e indipendente

Ufficiale: motori congelati dal 2022, Sprint Race da mettere a punto

La F1 Commission ha confermato brevemente confermato questo pomeriggio le anticipazioni riportate nelle ultime ore da FormulaPassion.it. Arriva l’ok unanime al congelamento dello sviluppo dei motori a partire dalla stagione 2022: accolta, quindi, la richiesta della Red Bull, che dopo l’addio della Honda si era mossa spingendo fortemente per questa soluzione.

Congelamento motori, semaforo verde

La scuderia di Milton Keynes potrà ora dare avvio al progetto di acquisizione della proprietà intellettuale del motorista giapponese, organizzando la produzione dei propri motori in attesa della nuova generazione di power unit. A tal proposito, la Federazione ha confermato l’anticipazione di un anno dei nuovi regolamenti tecnici, fissando così l’inizio della nuova era motoristica al 2025.

Come detto, sono stati fissati cinque obiettivi fondamentali: la tecnologia deve essere sostenibile e includere una fonte di carburante completamente green, ridurre i costi, essere attraente per i nuovi costruttori e rispecchiare un design “potente ed emotivo”.

Sprint Race: team aperti a test 2021, ma vogliono più dettagli

Rimandato, invece, il verdetto definitivo sull’introduzione delle gare sprint del sabato pomeriggio. Dopo la bocciatura incassata nel 2020, Liberty Media non ha abbandonato del tutto il progetto trovando una soluzione più congeniale ai team, che però hanno richiesto del tempo aggiuntivo per poter valutare tutti i dettagli ed esprimersi in maniera definitiva.

Domenicali: “Testeremo presto la gara sprint al sabato”

“Tutti i team hanno riconosciuto la grande importanza di coinvolgere i fan in modi nuovi e innovativi per garantire un weekend di gara ancora più entusiasmante – si legge in una nota congiunta di FIA e FOM rilasciata al termine della riunione della F1 Commission – C’è stato, quindi, un ampio sostegno da parte di tutte le parti per un nuovo format di qualifica in alcune gare e un gruppo di lavoro è stato incaricato di creare un piano completo, con l’obiettivo di raggiungere una decisione finale prima dell’inizio del campionato 2021“.

Ovviamente tutte le modifiche, per poter essere operative, dovranno essere approvate anche dal Consiglio Mondiale del Motorsport.

Fonte: formulapassion.it

Doroteo Cremonesi

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *