Viva Italia

Informazione libera e indipendente

Tutto sul maxi concorso polizia penitenziaria aperto ai diplomati

Il ministero della Giustizia, in data 19 aprile 2022, ha indetto un concorso pubblico per la copertura di complessivi 1758 posti di allievo agente del Corpo della polizia penitenziaria. Per partecipare basta il diploma, oltre ai requisiti richiesti (e specificati nel bando) dai quali dipende l’accesso alle prove di selezione.

Di seguito tutti i dettagli.

Concorso agenti di polizia penitenziaria, i posti a concorso (e quelli riservati)

Il concorso pubblico per il reclutamento di 1758 agenti di polizia penitenziaria prevede due tipi di selezione diversa, una riservata e una aperta ai civili. Nello specifico:

  • 1055 posti (791 uomini e 264 donne) sono riservati ai volontari in ferma prefissata di un anno (VFP1) che sono in servizio da almeno sei mesi alla data di scadenza della domanda di partecipazione al concorso ovvero VFP1 collocati in congedo al termine della ferma annuale e  ai volontari in ferma prefissata quadriennale (VFP4) in servizio o in congedo;
  • 703 posti (527 uomini e 176 donne) aperto ai cittadini italiani.

I posti riservati del concorso eventualmente non coperti per insufficienza di candidati idonei, saranno assegnati agli idonei non vincitori secondo l’ordine della graduatoria finale di merito, maschile e femminile, riservata ai civili.

All’atto della presentazione della domanda i candidati devono indicare il concorso cui intendono prendere parte, essendo consentita la partecipazione ad uno solo dei concorsi, avendone i requisiti.

Concorso agenti di polizia penitenziaria aperto ai diplomati: i requisiti per partecipare

Nel bando pubblicato dal ministero della Giustizia sono indicati anche i requisiti e le condizioni per la partecipazione al concorso agenti di polizia penitenziaria 2022.

I candidati che intendono prendere parte alle prove riservate ai civili devono:

  • essere in possesso di cittadinanza italiana;
  • avere il pieno godimento dei diritti civili e politici;
  • essere in possesso delle qualità morali e di condotta;
  • efficienza e idoneità fisica, psichica e attitudinale al servizio di polizia penitenziaria;
  • aver compiuto 18 anni e non aver compiuto e superato i 28 anni.

Per i candidati partecipanti alla riserva dei posti invece il limite di età è elevato di un periodo pari all’effettivo servizio militare prestato e (comunque non superiore a 3 anni). Per quelli in servizio o in congedo alla data del 31 dicembre 2020, la partecipazione è inoltre subordinata al possesso del diploma di scuola secondaria di primo grado (licenzia media), mentre per i civili, gli arruolati dal 1° gennaio 2021 e per quelli in ferma prefissa serve il diploma di scuola secondaria di secondo grado (diploma) che consente l’iscrizione ai corsi per il conseguimento del diploma universitario (fatta salva la possibilità di conseguirlo entro la data di svolgimento della prova di esame).

I suddetti requisiti devono essere posseduti alla data di scadenza del termine utile per la presentazione della domanda di partecipazione al concorso.

Domanda di partecipazione concorso agenti di polizia penitenziaria 2022

La domanda di partecipazione al concorso agenti di polizia penitenziaria 2022 deve essere redatta ed inviata esclusivamente con modalità telematiche, compilando l’apposito modulo online (sul sito del ministero, giustizia.it), dal 20 aprile al 19 maggio.

Al termine della compilazione della domanda il sistema restituirà, oltre al PDF della domanda, una ricevuta di invio, completa del numero identificativo, data e ora di presentazione della domanda, che il candidato dovrà salvare, stampare, conservare ed esibire il giorno della prova scritta d’esame quale titolo per la partecipazione alla stessa, pena la non ammissione alla prova.

Per accedere al form di domanda il candidato dovrà utilizzare esclusivamente il Sistema Pubblico di Identità Digitale (SPID, qui come ottenerlo).

Concorso agenti polizia penitenziaria 2022: il calendario delle prove

Il concordo agenti polizia penitenziaria 2022 prevede lo svolgimento di:

  • una prova scritta;
  • diverse prove di efficienza fisica;
  • accertamenti psico-fisici e attitudinali.

L’esame consiste in una prova scritta, vertente su una serie di domande a risposta sintetica o a scelta multipla, relative ad argomenti di cultura generale e a materie oggetto dei programmi della scuola dell’obbligo. I candidati di sesso maschile e femminile risultati idonei al test saranno ammessi alle prove psico-fisiche in ordine di merito.

Il mancato superamento di una prova o di uno degli accertamenti elencati comporta l’esclusione dal concorso. Il superamento di una fase, quindi, garantisce l’accesso alla successiva.

I candidati, ai quali non sia stata comunicata l’esclusione dai concorsi, sono tenuti a presentarsi, muniti di un valido documento di identificazione, di ricevuta di invio della domanda di partecipazione completa del numero identificativo, per sostenere la prova d’esame, nei giorni e nell’ora stabiliti nel calendario che sarà pubblicato sul sito ufficiale del ministero della giustizia a far data dal 22 giugno 2022.

Le assunzioni potrebbero tendenzialmente interessare tutto il territorio italiano (e a proposito di concorsi pubblici, qui i Comuni e le Regioni in Italia che stanno assumendo). Le sedi di assegnazione del personale da immettere in servizio come agente di polizia penitenziario saranno individuate in relazione alle esigenze organizzative e operative degli istituti. I candidati di questo concorso, ammessi al corso di formazione, superati gli esami di fine corso, sono poi tenuti a permanere nella sede di prima destinazione per un periodo non inferiore a cinque anni, dopo di che possono chiedere trasferimento.

Fonte: news.google.com

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *