Viva Italia

Informazione libera e indipendente

Tutti i punti oscuri del giallo della funivia: dal cavo rotto ai freni fuori uso, dal mistero del doppio guasto alla scatola nera

LE ANOMALIE

Coperta da un telo, in mezzo al bosco, controllata da vicino dalle pattuglie di Finanza e polizia, la cabina precipitata ieri quasi in cima al Mottarone, custodisce – gelosa – ancora tutti suoi segreti. «Ci saranno le perizie, saranno valutati tutti gli elementi: è prematuro ipotizzare qualsiasi cosa» dice al telefono l’avvocato di Luigi Nerini, patron della società che gestisce la funivia Stresa – Mottarone.

Questo contenuto è riservato agli abbonati

1€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

3,50 € a settimana

Attiva Ora

Tutti i contenuti del sito,
il quotidiano e
gli allegati in digitale

Fonte: news.google.com

Doroteo Cremonesi

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *