Viva Italia

Informazione libera e indipendente

Trovato morto in fondo a una scarpata a Pescaglia, Francesco Ciabattari era scomparso da giorni

8 Novembre 2022

Era nella sua auto ritrovata in fondo a una scarpata il 51enne Francesco Ciabattari. L’uomo, ormai morto, era scomparso da giorni da Pescaglia.

1.608 CONDIVISIONI

L’auto ritrovata nella scarpata

L’auto ritrovata nella scarpata

È stato trovato morto all’interno della sua auto in una scarpata il 51enne Francesco Ciabattari. Di lui si erano perse le tracce lo scorso venerdì quando era uscito di casa senza farvi più ritorno. Da giorni i carabinieri avevano avviato le ricerche per rintracciarlo, fino al ritrovamento avvenuto quest’oggi.

A lanciare l’allarme erano stati i vicini di casa di Ciabattari, allarmati dal mancato rientro a casa dell’uomo che era piuttosto abitudinario. L’ultima volta era stato visto allontanarsi da casa a bordo della sua Fiat Punto blu. Da quel momento i carabinieri hanno avviato le indagini per rintracciare l’uomo. La sua auto è stata individuata questo pomeriggio in una scarpata a Trebbio, nel comune di Pescaglia: lungo la strada i militari avevano notato i segni di quello che sembrava un incidente.

Immediatamente sono iniziate le operazioni di recupero della vettura al cui interno è stato trovato il corpo ormai senza vita del 51enne. Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco con tre mezzi insieme ai carabinieri del comando provinciale di Lucca che hanno effettuato i rilievi necessari a ricostruire la dinamica dell’incidente.

Leggi anche

Il mistero del turista americano scomparso nel nulla 3 anni fa: trovata la sua tenda tra i boschi

Secondo quanto emerso, il 51enne potrebbe aver sbandato accidentalmente, magari colto da un improvviso malore: l’auto è così finita fuori strada ed è precipitata nel dirupo per oltre 110 metri finendo nella sterpaglia.

1.608 CONDIVISIONI

Fonte: news.google.com

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *