Viva Italia

Informazione libera e indipendente

Treviso, mamma si era gettata dal ponte col figlio in braccio: il bambino è salvo

La ricostruzione – Secondo quanto ricostruito dai carabinieri di Vedelago e del comando provinciale di Treviso, la donna, una 31enne di Fanzolo di Vedelgo, era uscita di casa col piccolo attorno alle 19, per raggiungere i genitori a cena, in una localitànon distante, il marito a casa. Non vedendola arrivare, i parenti si sono mobilitati per cercarla e, circa alle 22.30, la sorella ha rintracciato l’auto, ferma in sosta e vuota, nei pressi del ponte, alto una ventina di metri, e ha chiamato i soccorsi. Vedelago e del comando provinciale di Treviso, la donna, una 31enne di Fanzolo di Vedelgo, era uscita di casa col piccolo attorno alle 19, per raggiungere i genitori a cena, in una localitànon distante, lasciando il marito a casa. Non vedendola arrivare, i parenti si sono mobilitati per cercarla e, circa alle 22.30, la sorella ha rintracciato l’auto, ferma in sosta e vuota, nei pressi del ponte, alto una ventina di metri, e ha chiamato i soccorsi. 

Individuati i due corpi, vigili del fuoco, Suem 118 e carabinieri si sono calati sul greto: mentre per la 31enne non c’era più niente da fare, il bimbo era ferito ed in stato di ipotermia ma vivo. “Pensavo non ci fosse niente da fare, ma appena avvolto nelle coperte si è subito mosso e ha pianto”, ha raccontato l’operatore che l’ha preso in carico. Secondo le prime indiscrezioni, la madre stava attraversando un periodo difficile, pur non emergendo, ad una prima indagine, problemi a livello famigliare e lavorativo.Suem 118 e carabinieri si sono calati sul greto: mentre per la 31enne non c’era più niente da fare, il bimbo era ferito ed in stato di ipotermia ma vivo. “Pensavo non ci fosse niente da fare, ma appena avvolto nelle coperte si è subito mosso e ha pianto”, ha raccontato l’operatore che l’ha preso in carico. Secondo le prime indiscrezioni, la madre stava attraversando un periodo difficile, pur non emergendo, ad una prima indagine, problemi a livello famigliare e lavorativo.

Fonte: news.google.com

Doroteo Cremonesi

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *