Viva Italia

Informazione libera e indipendente

Trading online: il 2021 sarà davvero l’anno dei Bitcoin? – Lifestyle Blog

Per quel che riguarda gli investimenti online e il campo del trading è vero che durante gli ultimi anni questo è stato un settore in crescita e in rapida evoluzione anche per l’incremento della comunicazione su questi temi. È quindi corretto affermare che il mercato sia diventato più accessibile, ma questo non significa che dovresti prendere alla leggera il trading online, è importante sottolineare che la volatilità, il rischio di investimento oggi è più presente che mai e che quindi non è possibile stabilire in anticipo se giocare in borsa con il trading potrà produrre ricavi o perdite. Ci sono comunque esperienze dirette di persone che senza avere grandi conoscenze di base nel settore, hanno ottenuto buoni ricavi nel tempo, dedicando una parte della propria giornata a questo tipo di investimento, facendone una attività lavorativa e di investimento a tutti gli effetti. I trader online di successo utilizzano vari sistemi per realizzare un profitto.  Fondamentalmente, raddoppi l’importo che investi ogni volta che perdi, fino a quando non ottieni una vittoria. In questo modo, quando vinci, recuperi tutte le tue perdite più il tuo investimento iniziale. Tuttavia se stai cercando di capire come comprare bitcoin online questo articolo potrebbe fare al caso tuo, visto che ci sono sempre più opportunità di investimento e di ricavo che si possono cogliere in questo mercato odierno. 

Come investire in Bitcoin

Come un’azione, puoi acquistare e detenere Bitcoin come investimento. Puoi anche ora farlo in conti di pensionamento speciali chiamati Bitcoin IRA.Indipendentemente da dove scegli di tenere il tuo Bitcoin, le filosofie delle persone su come investirlo variano: alcuni comprano e mantengono a lungo termine, alcuni comprano e mirano a vendere dopo un rialzo dei prezzi e altri scommettono sul suo prezzo in diminuzione. Il prezzo di Bitcoin nel tempo ha subito grandi oscillazioni di prezzo, scendendo a partire da $ 5.165 e fino a $ 28.990 solo nel 2020.”Penso che in alcuni luoghi, le persone potrebbero utilizzare Bitcoin per pagare le cose, ma la verità è che è una risorsa che sembra che aumenterà di valore relativamente rapidamente per un po ‘di tempo”, afferma Marquez. “Allora perché dovresti vendere qualcosa che varrà molto di più l’anno prossimo rispetto a oggi? La maggior parte delle persone che lo detengono sono investitori a lungo termine “.

I consumatori possono anche investire in un fondo comune di Bitcoin acquistando azioni del Grayscale Bitcoin Trust (GBTC), sebbene attualmente sia aperto solo agli investitori accreditati che guadagnano almeno $ 200.000 o hanno un patrimonio netto di almeno $ 1 milione. Ciò significa che la maggior parte degli americani non è in grado di crederci. In Canada, tuttavia, gli investimenti diversificati in Bitcoin stanno diventando più accessibili. Nel febbraio 2021, Purpose Bitcoin ETF (BTCC) ha iniziato a fare trading come il primo ETF Bitcoin al mondo e Evolve Bitcoin ETF (EBIT) è stato approvato anche dalla Ontario Securities Commission. Gli investitori americani che cercano un’esposizione simile a Bitcoin o Bitcoin possono prendere in considerazione ETF blockchain che investono nella tecnologia sottostante le criptovalute.

Una nota importante, tuttavia: sebbene i fondi basati su criptovalute possano aggiungere diversificazione alle partecipazioni crittografiche e ridurre leggermente il rischio, comportano comunque un rischio sostanzialmente maggiore e addebitano commissioni molto più elevate rispetto ai fondi indicizzati a base ampia con storie di rendimenti costanti. Gli investitori che desiderano aumentare la ricchezza in modo costante possono optare per fondi comuni di investimento e fondi negoziati in borsa (ETF) basati su indici.

Per quale ragione dovresti comprare Bitcoin

In generale, molti esperti finanziari supportano il desiderio dei loro clienti di acquistare criptovaluta, ma non lo consigliano a meno che i clienti non esprimano interesse. “La più grande preoccupazione per noi è se qualcuno vuole investire in criptovaluta e l’investimento che sceglie non va bene, e poi all’improvviso non può mandare i propri figli al college”, afferma Ian Harvey, un pianificatore finanziario certificato (CFP) a New York City. “Allora non valeva la pena rischiare.”La natura speculativa della criptovaluta porta alcuni pianificatori a consigliarla per gli investimenti “collaterali” dei clienti. “Alcuni lo chiamano un conto Vegas”, dice Scott Hammel, un CFP a Dallas. “Teniamolo lontano dalla nostra reale prospettiva a lungo termine, assicuriamoci che non diventi una porzione troppo grande del tuo portafoglio.”In un senso molto reale, Bitcoin è come una singola azione e i consulenti non consiglierebbero di mettere una parte considerevole del tuo portafoglio in nessuna azienda. Al massimo, i pianificatori suggeriscono di mettere non più dell’1-10% in Bitcoin se ne sei appassionato. “Se fosse un titolo, non assegneresti mai una porzione significativa del tuo portafoglio”, afferma Hammel.

Fonte: lifestyleblog.it

Doroteo Cremonesi

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *