Viva Italia

Informazione libera e indipendente

Toyota Yaris Cross: anteprima al Milano Monza Motor Show

L’attesissima B-SUV a trazione integrale e alimentazione ibrida, di imminente debutto commerciale, è una delle protagoniste della rassegna milanese.

Una delle novità di maggiore interesse, fra il centinaio di modelli portati dalle 63 Case costruttrici presenti al MIMO 2021 che ha aperto al grande pubblico giovedì 10 giugno e si concluderà domenica 13, è la nuova declinazione “Sport Utility” derivata dall’attuale generazione di Toyota Yaris, di recente aggiornamento e nelle prime posizioni per livelli di vendite in Europa e in Italia.

>> Milano Monza Motor Show: programma e novità

La novità Toyota Yaris Cross viene esposta in Piazza Duomo, in un contesto azzeccato per le peculiarità di stile e tecnologiche adottate dal simpatico “baby-SUV” giapponese (tuttavia prodotto, insieme alla stessa Yaris “new gen”, nelle linee di montaggio francesi di Valenciennes) attualmente in fase di pre-ordinazione online e che debutterà su strada nell’autunno 2021.

Appare a suo agio anche in città

In effetti, la connotazione spiccatamente urbana che accompagna l’anteprima di Yaris Cross al Milano Monza Motor Show appare indovinata per i contenuti espressi dalla vettura: un’immagine esteriore logicamente più “muscolosa” in rapporto alla sorellina di segmento B con la quale condivide il pianale, e una notevole espressività personale ne fanno un veicolo ideale anche per gli spostamenti cittadini, mentre l’adozione di un sistema di trazione integrale “intelligente”, unita ad una buona altezza libera da terra, rende Yaris Cross potenzialmente a proprio agio anche al di fuori dell’asfalto.

Ha la trazione 4×4 ibrida

Del resto, ciò che dal punto di vista tecnico contraddistingue Toyota Yaris Cross da molti modelli di pari fascia di mercato è appunto nella presenza del 4×4, soprattutto se si tiene conto che non si tratta di un dispositivo “convenzionale” (vale a dire: provvisto dell’albero di trasmissione), quanto della tecnologia AWD-i “ereditata” dai modelli Toyota ibridi a trazione integrale, che all’unità motrice termica, in questo caso il 3 cilindri 1.5 benzina a ciclo Atkinson, abbina un motore elettrico che agisce sulle ruote posteriori. La potenza complessiva di sistema è nell’ordine di 116 CV. Con l’AWD-i, Toyota Yaris Cross annovera diversi atout: soprattutto relativamente al peso e nella riduzione degli attriti fra le parti che compongono il gruppo motopropulsore. Ne guadagnano, in buona sostanza, i consumi e le emissioni.

Prime consegne a novembre

Il debutto di Toyota Yaris Cross in Italia, che come si accennava in apertura è ormai prossimo, viene anticipato da un programma di pre-ordinazione online, che avviene attraverso una piattaforma Web specifica ed è stato avviato nella prima settimana dello scorso maggio. Le prime consegne sono previste a partire da novembre 2021, una volta che le prime ordinazioni saranno state formalizzate. Tre le configurazioni proposte:

  • Lounge;
  • Adventure;
  • Premiere.

Di seguito un riepilogo delle principali dotazioni.

  • Gruppi ottici anteriori Full Led;
  • Fanaleria posteriore con di luci di svolta sequenziali;
  • Modanature di protezione laterali e codolini passaruota;
  • Inserti inferiori di protezione con “badge” Yaris Cross in tinta argento oppure dorata a seconda della tinta carrozzeria;
  • Sistema di trazione integrale i-AWD con commutazione automatica della trasmissione (dalla trazione anteriore alla motricità su tutte e quattro le ruote in base alle condizioni del fondo stradale) e selettore per le modalità “Trail” e “Snow”;
  • Infotainment provvisto del nuovo dispositivo multimediale “Toyota Smart Connect”, con display da 9” HD per il controllo della navigazione ed aggiornamenti della cartografia tramite cloud, informazioni sul traffico in tempo reale e ricerca dei punti di interesse, invio dei piani di viaggio dal device portatile al sistema di bordo mediante la App MyT, e controllo a distanza (sempre mediante lo smartphone utente) di pre-climatizzazione e comandi di apertura e chiusura delle porte;
  • Sedili posteriori frazionabili nello schema 40:20:40;
  • Ripiano di carico regolabile in altezza o suddivisibile in due parti per garantire un adeguato spazio per i bagagli così come il loro posizionamento al sicuro al di sotto del pianale;
  • Sistemi di sicurezza attiva e ADAS di ultima generazione, fra i quali si segnala il “Toyota Teammate Park” (avanzata funzione di parcheggio semi-autonomo mediante telecamere panoramiche a 360 gradi senza che il conducente debba intervenire direttamente su sterzo, acceleratore e freno), fornito di serie con i sistemi di ausilio attivo alla guida Blind Spot Monitor, Rear Cross Traffic Alert con frenata automatica e Intelligent Clearance Sonar (quest’ultimo con frenata autonoma d’emergenza).

Fonte: motori.it

Doroteo Cremonesi

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *