Viva Italia

Informazione libera e indipendente

Toyota, dai motori termici alle batterie

Il piano annunciato dal gruppo Toyota per accelerare la transizione verso l’elettrico comprende anche una sostanziale riconversione di buona parte dei suoi stabilimenti situati in madre patria, il Giappone, che dalla produzione di motori a combustione interna passeranno a quella delle batterie elettriche. In particolare, la fabbrica di motori Shimoyama e quella di propulsori Myochi, entrambe situate vicino alla sede globale di Toyota, saranno aggiornate proprio perchè vengano adibite alla costruzione di batterie per EV.

Secondo quanto riferito da Autonews, la realizzazione delle batterie in questi impianti sarà gestita da Prime Planet Energy & Solutions, una joint venture tra Toyota e Panasonic nata proprio nel settore delle batterie. Un portavoce del marchio nipponico ha riferito che la società vorrebbe utilizzare le tecnologie di produzione e le competenze sviluppate nell’assemblaggio di motori e di altre unità e componenti anche per la costruzione delle batterie, stabilendo un sistema di produzione “multi-propulsore” con l’obiettivo di fornire un’ampia gamma di soluzioni. La conversione annunciata di questi due impianti suggerisce che anche in futuro Toyota farà affidamento a stabilimenti già esistenti e a lavoratori già dispiegati, con l’obiettivo di salvare tutti i posti di lavoro. Quest’ultima priorità è stata più volte ribadita anche dal presidente Akio Toyoda, che recentemente aveva affermato: “Abbiamo bisogno di un’occupazione stabile a medio e lungo termine e della creazione di una società in cui tutti possano avere speranza e fiducia per il futuro”.

Fonte: formulapassion.it

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *