Viva Italia

Informazione libera e indipendente

Totti e Ilary Blasi, dall’assegno di mantenimento alla casa: cosa c’è in gioco nella separazione (e quanto con

Ci saranno pure i Rolex e le borse di Hermés nell’accordo di separazione (che si prospetta non facilissimo) tra Totti e Ilary? Sicuramente tra i punti che i giudici sono chiamati a valutare il caso, oltre all’affidamento dei figli e agli assegni di mantenimento, c’è la divisione dell’immenso patrimonio e la sorte degli animali domestici. E a fare da ago della bilancia entrerebbero in gioco diversi fattori: dai tradimenti all’autosufficenza economica.

Totti-Ilary, scontro tra Muccino e Bernardini de Pace: «La sua strategia traumatizza i figli». La replica: «Se l’offesa arriva dal nulla vale zero»

L’accordo è vicino?

La prossima settimana sarebbe in programma un incontro tra i legali dei due per provare a trovare un accordo. Non semplice ma quasi obbligatorio arrivati a questo punto. Le bordate di questi giorni sono servite a far capire che se si va in tribunale i toni saranno questi. Se non peggiori. Ecco allora che l’obiettivo è proprio quello di chiudere qui l’intera vicenda evitando altri danni collaterali. E già perché entrambi avrebbero molte frecce ai loro archi.  E il primo passo di questo accordo prevederebbe proprio lo stop alle dichiarazioni pubbliche. Insomma Totti e Ilary costretti al silenzio. Si starebbe lavorando anche ad un comunicato, stavolta congiunto, che metterebbe un punto alla guerra.

I tradimenti

Ma quanto possono pesare i tradimenti in una causa di separazione? La Cassazione ha sancito alcuni principi secondo i quali non tutte le infedeltà vengono sanzionate ma solo quelle che sono di per se la causa della crisi del matrimonio e non la conseguenza di una crisi già in atto. In ogni caso serve provarlo con testimoni, documenti, messaggi. E qui entrano in gioco le dichiarazioni di Totti: “Nella primavera del 2021 siamo andati in crisi definitivamente. L’ultimo anno è stato duro. Non c’era più dialogo, non c’era più niente. Quindi il tradimento, reciproco e che Totti sarebbe in grado di provare avendo trovato alcuni messaggi compromettenti nel telefono di Ilary, sarebbe avvenuto in un contesto di crisi, quindi non potrebbe essere considerato un eventuale responsabilità in sede di separazione.

Totti e Ilary, chi è “Martina”? L’indizio di Corona su una presunta scappatella del capitano: spunta la foto

Pedinamenti e diffamazione

Lui che diffama lei raccontando che gli ha rubato i Rolex, lei che gli mette le cimici in macchina: tutti reati che possono essere contestati. Mettere un gps in macchina, ad esempio, non è consentito. Ed  è illegale anche accedere fraudolentemente ai messaggi del coniuge senza avere la password (come ha fatto Totti).

L’affidamento dei figli

Sia Ilary che Totti vogliono tutelare i 3 figli Cristian, Chanel e Isabel. La regola vuole l’affidamento condiviso e accade nel 90% dei casi . Questo non coincide con la divisione dei tempi, ma entrambi possono concorrere sulle decisioni più importanti, possono intervenire in maniera paritaria sulle decisioni che riguardano i figli. 

L’assegno di mantenimento

Giorni fa, prima dell’intervista di Totti al Corriere della Sera, si parlava di un “assegno sostanzioso”: ma quanto dovrà corrispondere l’ex capitano della Roma all’ex moglie? Entra in gioco il concetto di “autosufficienza economica”, un parametro che sia Totti che Ilary dovrebbero aver raggiunto abbondantemente. 

La divisione dei beni

Di beni in gioco, qui, ce ne sono parecchi. Ma in separazione ognuno si tiene il suo. La casa – per legge – può passare all’altro coniuge ma occorre garantirne un utilizzo temporaneo fino a quando non vivrà con i figli, così che quando se ne vanno ritorni al legittimo proprietario. Ilary però di stare nella grande villa all’Eur non ci penserebbe proprio: sembra infatti che abbia chiesto l’acquisto di una nuova casa per lei ma intestata ai figli. 

Fonte: news.google.com

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *