Viva Italia

Informazione libera e indipendente

Tottenham, partenza lanciata: 4-1 al Southampton con super Kulusevski

Gol e assist per lo svedese nella vittoria in rimonta della squadra di Conte. Perisic in campo nei 25′ finali

Dal nostro corrispondente Davide Chinellato @dchinellato

Da applausi. La prima del Tottenham di Antonio Conte è una dimostrazione di forza, un 4-1 sul Southampton che pure aveva segnato per primo. La reazione al gol subìto è la prova che gli Spurs hanno la grinta del loro allenatore, ma anche che hanno tante armi con cui colpire gli avversari. Certo, il Southampton è una squadra giovane che lotterà per salvarsi, ben lontana dal livello del Chelsea contro cui gli Spurs si misureranno domenica prossima. Sotto 1-0 dopo 12’, però, le cose potevano andare male. Invece il Tottenham, seguendo gli ordini di Conte, ha trovato il modo di brillare.

le chiavi

—  

Con Kane stranamente spento (e nel finale coi crampi) e Son (comunque un assist) poco concreto, il Tottenham fa la differenza sugli esterni. Prima di tutto con Dejan Kulusevski: titolare nel tridente, sulla destra è imprendibile e firma l’assist per l’1-1 e poi il gol del 4-1. E con Ryan Sessegnon, freccia sulla fascia sinistra che al 21’ trova il suo primo gol in Premier League. Bene anche Emerson Royal, l’esterno di destra che come Sessegnon è libero di affondare. Solida la difesa, che subisce l’1-0 nell’unico tiro in porta del Southampton, ordinata la manovra dopo 20’ di difficoltà. Incassato il gol, non solo gli Spurs non si sono fatti prendere dal panico, ma hanno progressivamente capito come sfondare il muro degli avversari, schierati da Hasenhüttl con la difesa a 5 e preoccupati quasi solo di contenere.

Conte ha capito che sulle fasce poteva fare la differenza e le ha sfruttate a dovere. Tra i nuovi, Ivan Perisic in campo 25’ al posto di Sessegnon, che si merita una standing ovation, solo spiccioli nel finale per Lenglet e Bissouma. Serviranno esami più importanti del Southampton per far dire a Conte che il Tottenham stia facendo i progressi che il tecnico spera di vedere rispetto alla passata stagione, che ha quello che serve per andare a prendere City e Liverpool, che stanno davanti. Ma questo è l’inizio che serviva, anche per cullare l’entusiasmo dei 61.732 tifosi del Tottenham Stadium, convinti da Conte e dagli investimenti che questo possa essere l’anno buono per tornare a vincere.

la partita

—  

Gli Spurs faticano a costruire all’inizio e vanno sotto al 12’, con Ward Prowse che infila Lloris con un bel colpo al volo da appena dentro l’area. Il gol subito scuote la squadra di Conte, che riordina le idee e trova il pari con Sessegnon al 21’, con un bel colpo di testa su cross di Kulusevski. Di testa arriva anche il 2-1, al 31’: il cross stavolta è di Son, l’intuizione di Dier. Il Tottenham prende il controllo del match e sfiora più volte il 3-1, sbattendo però contro il muro difensivo del Southampton. Il gol arriva nella ripresa, al 61’, con Salisu che devia goffamente nella propria porta un tiro cross da sinistra di Royal. È la rete che sblocca gli Spurs, che appena 2’ dopo servono il poker con Kulusevski, a segno con uno splendido sinistro a girare che regala a Conte una tranquilla mezzora finale. E i primi 3 punti della stagione.

Fonte: gazzetta.it

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *