Viva Italia

Informazione libera e indipendente

Tottenham, Conte: “Una grande sfida rendere vincente questa squadra”

Il nuovo allenatore del Tottenham si presenta in conferenza stampa: “Da parte di tutti c’è la volontà di migliorare la situazione attuale di classifica. Se il club ha deciso di cambiare è perchè qualcosa non andava bene e questo i giocatori lo sanno. Subentrare a stagione in corso non è semplice, ma siamo pronti. Trasformare il Tottenham in un club vincente è una grande sfida per tutti”

5 GOL E 3 ROSSI ALLA PRIMA DI CONTE: TOTTENHAM-VITESSE 3-2

Giornata di presentazione per Antonio Conte, che dopo l’esordio vincente in Conference League si appresta a debuttare anche in Premier sul campo dell’Everton. Oltre al match di domenica alle 15 (diretta su Sky Sport), il nuovo allenatore del Tottenham ha parlato in conferenza stampa del suo progetto in vista dei suoi primi mesi sulla panchina degli Spurs: “Vogliamo dimostrare che siamo intenzionati a migliorare dal punto di vista dei risultati. Per migliorare la nostra classifica. Ma non sarà facile, c’è bisogno di lavorare duramente per migliorare molti aspetti di questa squadra, sia dal punto di vista tattico che fisico. Abbiamo bisogno di un po’ di tempo per riuscirci, soprattutto trovare il tempo per riuscirci”.

“Kane è un giocatore importante, ma tutti devono migliorare”

approfondimento Conte esperto in partenze: esordio ancora vincente

Conte ha parlato poi del ruolo di Harry Kane all’interno della rosa del Tottenham: “Kane è un giocatore veramente importante, non solo per il Tottenham ma anche per la nazionale inglese. È un ottimo giocatore e senza dubbio dobbiamo lavorare su di lui e su tutti i giocatori, per migliorare la condizione della squadra. In questi primi giorni ho notato questo, che dobbiamo lavorare molto. Voglio migliorare molti aspetti in ogni singolo giocatore, per raggiungere una condizione fisica ottimale, per essere ordinata in campo e non essere così tanto coinvolta emotivamente durante le partite e avere una maggiore capacità di soffrire. C’è tanto da lavorare, ma anche per questo penso che il Tottenham abbia deciso di cambiare qualcosa. I giocatori sanno bene di dover lavorare tanto e se vogliamo fare qualcosa di importante, dovremo restare uniti, concentrati e migliorare la situazione. Siamo pronti a farlo”.

“Il contratto di un anno e mezzo va bene, pensiamo a lavorare”

approfondimento I colpi più costosi nella carriera di Conte

L’allenatore del Tottenham ha parlato poi della scelta di firmare un contratto di un anno e mezzo: “Abbiamo deciso insieme al club. Capisco i sacrifici che il club ha fatto per me e va bene. La cosa migliore è pensare di lavorare tutti insieme e capire che solo così potremo restare insieme a lungo. Io ci spero perchè credo che questa società abbia un fantastico centro di allenamento e ha una visione molto più ampia per migliorare la situazione attuale. So che dovremo essere pazienti, io per primo. A inizio stagione si ha modo di introdurre sè stesso e il proprio pensiero di calcio, a stagione in corso è più difficile trasmettere la propria idea, ma per me va bene. La mia speranza è di trovare le giuste condizioni per fare questo lavoro a lungo“.

“Portare il Tottenham a vincere è una grande sfida”

approfondimento Conte 6° allenatore più pagato, in testa Simeone

Infine, Conte ha parlato dei possibili obiettivi che si pone il Tottenham da qui al termine della stagione: “Trasformare il Tottenham in una squadra vincente è una grande sfida per tutti, per farlo ci vorrà una visione dentro e fuori dal campo. Sono onorato di essere stato scelto dal club per fare questo. Sono onesto, siamo una squadra forte, ma ho bisogno di tempo per cambiare alcune situazioni all’interno del campo. Dobbiamo darci dentro e lavorare tanto. Penso che il club conosca bene la situazione e al momento non fa bene parlare di obiettivi, ma dobbiamo pensare a lavorare“.

sport.sky.it

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *