Viva Italia

Informazione libera e indipendente

Toscana, Giani: entro 10 giorni i nomi degli assessori”

Firenze, 8 ottobre 2020 –  “Oggi inizio le consultazioni per la nuova giunta che credo di concludere entro i prossimi 10 giorni, quando si terra’ la prima riunione del Consiglio regionale”. Cosi’ il neo governatore della Toscana, Eugenio Giani durante la cerimonia di insediamento svoltasi questa mattina nella sala Pegaso in Palazzo Strozzi Sacrati, sede della presidenza della Regione.  

“In quella occasione – ha continuato Giani – presentero’ il programma e i nomi degli assessori”. Nessuna anticipazione sulla sua squadra: “Valuterò attentamente i curricula di chi andrà a comporre la giunta, e saremo immediatamente operativi”. La data ipotizzata per la prima riunione del Consiglio è lunedì 19 ottobre: Poi dovrebbe esserci una seconda seduta il 21 o 22.

Durante la cerimonia il presidente uscente,  Enrico Rossi, ha donato una cravata rossa a Eugenio Giani: ”Martini nel 2010 mi donò una cravatta ed anche io voglio fare altrettanto – ha spiegato Rossi -: una cravatta rossa, colore che in questa regione ha una storia ed ha avuto un suo peso. Un elemento di continuità”. Giani ha ringraziato: ”Enrico passerà alla storia come un grande presidente della Toscana. Ha portato avanti questi ideali con grande capacità. Lavorerò per lo sviluppo dei valori che Enrico mi consegna attraverso il suo dono”




Le prime iniziative 

Tra le prime iniziative ci sarà, ha detto Giani  “l’aggiornamento del Patto per il lavoro e l’occupazione che il presidente Rossi aveva firmato con le associazioni sindacali e di categoria prima del lockdown, come scelta di concertazione sulle questioni del lavoro. Voglio aggiornarlo, e in questi giorni ci lavorero’, alla luce di quanto avvenuto, proprio perché possa essere chiaro a tutti che la prima scelta della Giunta, al momento in cui sarà costituita, è quella del lavoro e degli stimoli alle imprese per garantire il massimo dell’occupazione”.  Parlando delle vertenze in corso, Giani ha annunciato che domani sera incontrerà a Livorno i lavoratori de il Tirreno: “E’ evidente che tutte le situazioni di crisi cercherò di affrontarle con la dovuta cura e concretezza”.

Il bilancio sui 5 anni da presidente del Consiglio regionale

Prima di lasciare la Sala del Pegaso, Eugenio Giani ha anche fatto un bilancio sui suoi 5 anni da presidente del Consiglio regionale della Toscana. “Continuero’ a usare la fascia anche da governatore – ha detto Giani – Ma voglio ricordare le iniziative importanti licenziate dal Consiglio: la legge sulle città murate, la legge sui centri commerciali naturali, quella sulle pro loco e sulle occasioni di ricorrenza della Toscana, la giornata degli Etruschi. e contemporaneamente l’Aula ha svolto una funzione fondamentale sull’approvazione della Riforma sanitaria e sui testi unici del commercio e sul turismo. Insomma a me e’ sembrato che il Consiglio abbia maturato e sia cresciuto in termini di autorevolezza verso il popolo toscano”.




Fonte: news.google.com

Doroteo Cremonesi

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *