Viva Italia

Informazione libera e indipendente

Toscana e rischio zona gialla: il tasso di terapie intensive sale al 9%

Firenze, 29 agosto 2021 – Il tasso delle terapie intensive occupate da pazienti covid in Toscana è salito al 9%. Il limite, oltre il quale scatta la zona gialla, è al 10%. Lo rende noto l’Agenas, l’agenzia regionale dei servizi sanitari regionali, che monitora giorno per giorno il rischio di cambio colore per le varie regioni. Le nuove percentuali sono state rese note nella serata di domenica.

Toscana la peggiore per incidenza dei casi dopo Sicilia e Sardegna

Le regole in zona gialla

La Toscana dunque si avvicina un po’ di più al rischio zona gialla. Per entrare in gialla, una regione deve superare il 10% nel tasso delle rianimazioni, il 15% nel tasso dei ricoveri ordinari è deve superare i 50 positivi settimanali ogni centomila abitanti. Attualmente la Toscana sfora i positivi settimanali (è a 113,8, contro appunto il limite che è a 50) e sfiora il 10% nelle rianimazioni. Più tranquilla la situazione per quanto riguarda i ricoveri ordinari. 

La Toscana infatti è all’8% mentre il limite è al 15%. Ricordiamo che una regione va in zona gialla se supera tutti e tre i parametri. Attualmente l’unica regione in zona gialla è la Sicilia, che è all’11% per quanto riguarda le intensive e al 20% per quanto riguarda i ricoveri ordinari. Il tasso dei positivi settimanali è a 190. La prossima settimana dunque per la Toscana potrebbe essere decisiva. La percentuale delle terapie intensive si è innalzata anche per i nuovi ricoveri in rianimazione, che sono stati 6 in un giorno come riporta il bollettino del 29 agosto. 

news.google.com

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *