Viva Italia

Informazione libera e indipendente

Torna la mitica Renault 5: l’auto che guida la nuova ‘rivoluzione francese’

Luca de Meo, CEO del Gruppo Renault, ha presentato il nuovo piano di rilancio ”Renaulution” che intende riorientare la strategia del Gruppo Renault passando dalla corsa ai volumi alla creazione di valore.

Renault manterrà lo status di leader nella transizione energetica, grazie alle sue soluzioni elettrificate e a idrogeno, offrendo così la gamma di prodotti più “verde” d’Europa. Entro il 2025, Renault lancerà 14 nuovi modelli nella sua gamma, di cui sette saranno al 100% elettrici e sette saranno posizionati nei segmenti C e D. Tutti i nuovi modelli della Marca saranno proposti in versione elettrica o ibrida.

Il ritorno della Renault 5

Tra le novità presentate anche il ritorno di un marchio storico: Renault 5. L’obiettivo è quello di trarre ispirazione dal passato per ritrovare lo spirito dei tempi gloriosi. Questo è il ruolo di Renault 5 Prototype: dimostrare che Renault riuscirà a democratizzare i veicoli elettrici in Europa con un approccio moderno dell’auto popolare ed essenziale.

Renault 5 Prototype è un’affascinante city car compatta, che proietta nel futuro una delle icone senza tempo di Renault, con un tocco di modernità al 100% elettrico. Renault 5 Prototype ha mantenuto un’aria divertente e sbarazzina, con una carrozzeria gialla molto “pop”.

La R5 è immediatamente riconoscibile, ma grazie al trattamento moderno delle linee e delle superfici con dettagli futuristici (fari, frontale, ecc.), il risultato è un design assolutamente contemporaneo.

Gli elementi stilistici ispirati alla R5 originale, ma modernizzati, celano funzioni moderne: la presa d’aria del cofano nasconde lo sportellino di ricarica, nei fari posteriori sono integrati i deflettori aerodinamici mentre i fendinebbia presenti nei paraurti sono diventati luci diurne.

La griglia laterale, le ruote e il logo posteriore riprendono il “5” originale. La parte anteriore e il tetto in tessuto rimandano al mondo dell’arredamento per conferire un tocco di fascino “tutto francese” al veicolo, un pizzico di malizia e personalità che gioca sulla nostalgia.

All’anteriore e al posteriore, i logo si illuminano per dar vita all’auto. Infine, la bandiera francese presente sui retrovisori esterni sottolinea il “French touch” del veicolo, quando le luci dei poggiatesta e le informazioni visualizzate sul piccolo display trasparente del cruscotto invitano a salire a bordo e mettersi in viaggio.

Fonte: motori.virgilio.it

Doroteo Cremonesi

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *