Viva Italia

Informazione libera e indipendente

Torna il torneo femminile di dodgeball “Anche lo sport serve a sensibilizzare”


A Empoli si scende, letteralmente, in campo contro la violenza sulle donne. L’appuntamento con il Trofeo Lilith di Dodgeball femminile, giunto alla quarta edizione, torna dopo un anno di stop a causa del Covid. Come di consueto il ricavato della manifestazione andrà a sostenere il centro Aiuto donna Lilith. Saranno 4 le squadre della…

A Empoli si scende, letteralmente, in campo contro la violenza sulle donne. L’appuntamento con il Trofeo Lilith di Dodgeball femminile, giunto alla quarta edizione, torna dopo un anno di stop a causa del Covid. Come di consueto il ricavato della manifestazione andrà a sostenere il centro Aiuto donna Lilith. Saranno 4 le squadre della categoria Open che il 21 novembre, a partire dalle 14.30, si fronteggeranno al PalAramini di Empoli. Si sfideranno Empoli Swarm, Shamrock Ravenna, Valkyrie Lugo e Bunker San Donà di Piave.

Il Trofeo Lilith è organizzato dall’associazione italiana Dodgeball, dal Centro sportivo italiano comitato di Firenze e dalle Pubbliche assistenze di Empoli e Castelfiorentino, con il patrocinio del comune di Empoli e il contributo di Mondo Alato. Un ritorno in forma più ristretta rispetto agli anni scorsi, data la capacità ridotta dei palazzetti e le norme anti Covid, ma fortemente voluto, che segna la ripartenza di una tradizione per dire no alla violenza sulle donne attraverso lo sport. Dopo l’estrazione delle squadre per delineare le fasi del torneo, inizieranno le sfide. Il ricavato della giornata sarà devoluto al centro antiviolenza. L’ingresso è libero fino a esaurimento posti. “Finalmente è arrivata la quarta edizione, sarà bello rivedere le persone in tribuna – commenta Alessandro Gozzi (nella foto), presidente di Empoli Swarm e consigliere Csi di Firenze – Anche se un po’ ridotti siamo riusciti a ripartire, perché l’importante è ritrovarsi e utilizzare lo sport come veicolo per sensibilizzare contro la violenza sulle donne. E per farlo – conclude – non c’è sport migliore del Dodgeball, che richiede forza e decisione. Due elementi che appartengono alle giocatrici e a tutte le donne”.

Fonte: lanazione.it

Bellina Piazza

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *