Viva Italia

Informazione libera e indipendente

Torna a Modena il Motor Valley Fest per gli appassionati di motori

Tutto pronto per la più grande festa dei motori a cielo aperto: il Motor Valley Fest di Modena, giunto alla quarta edizione, si terrà dal 26 al 29 maggio nelle splendide location della città patrimonio dell’Umanità Unesco.

Nel cuore della Terra dei Motori, il Motor Valley Fest unisce esposizioni, laboratori, incontri tematici, parate, talk e omaggi ai grandi campioni delle due e delle quattro ruote. Ma anche spettacoli teatrali, aperture straordinarie di musei e negozi e attività dedicate alle famiglie nel segno dell’educazione stradale.

Motor Valley Fest 2022: The Art Of Innovation

Il ricco calendario di eventi della quarta edizione del Motor Valley Fest di Modena, che da qualche anno è il nuovo volto en plein air dello storico Motorshow di Bologna, è ispirato al tema “The Art Of Innovation”: al centro le ultime innovazioni nel campo della mobilità, tra presente e futuro, elettrico e metaverso.

Sono 13 gli incontri di approfondimento e le tavole rotonde che si terranno tra il 26 e il 29 maggio nelle location modenesi dell’iniziativa: si parlerà di sostenibilità ambientale, carburanti, aftermarket e cybersecurity, mentre presso il Laboratorio Aperto si terrà il format Innovation & Talents, che vede insieme le Università più prestigiose del Paese e oltre 40 tra start-up, incubatori e acceleratori legati al mondo automotive.

Il Motor Valley Fest offre un ricchissimo programma cui hanno aderito istituzioni e i musei legati ai brand iconici dell’Emilia Romagna, a partire dal MEF (Museo Enzo Ferrari), che festeggia quest’anno il decimo anniversario dall’inaugurazione con diverse attività, tra cui un’esposizione di modelli Ferrari nel piazzale antistante la casa natale di Enzo Ferrari e una speciale apertura serale sabato 28 maggio.

Sempre sabato 28 è previsto al Teatro Storchi un esclusivo talk, TEDxModena, dedicato al tema “The future you”. Ma l’arte dell’innovazione non può non guardare al passato, e la Terra dei Motori è quella che ha visto nascere le auto che hanno rivoluzionato la storia delle competizioni e non solo.

La storia dell’eccellenza italiana

Sono molte le iniziative dedicate alla storia delle grandi automobili che hanno fatto la storia della Motor Valley: a Campogalliano, nell’ambito dell’evento “Bugatti sotto le stelle”, verrà proiettato in piazza Castello “La Fabbrica Blu”, che racconta la storia della Bugatti Automobili Spa. A Formigine, sabato 28 e domenica 29, ci saranno le videointerviste “Paolino e i suoi amici – I formiginesi della Formula 1”, dedicata alle storie di meccanici e tecnici che hanno contribuito a creare il mito della Motor Valley.

Quanto alle esposizioni di mezzi storici, non c’è che l’imbarazzo della scelta: il Circolo della Biella propone un’esposizione dei suoi mezzi storici, mentre in Piazza Torre sarà possibile ammirare il concetto di restauro “Restomod” di Tomaso Trussardi applicata alla leggendaria Maserati 3200 Gt.

Nel giardino di Casa Maria Luigia, degli chef Massimo e Lara Bottura, verranno esposte 26 selezionatissime vetture storiche, tra cui alcune delle Ferrari più importanti mai realizzate. E a proposito di miti intramontabili, nel pomeriggio di sabato sfileranno anche 30 auto del gruppo Fiat 500 “La Ciliegia”, e presso lo stand Bugatti sarà possibile ammirare una rarissima supercar Bugatti Eb110, l’auto che negli anni Novanta stregò Michael Schumacher.

Dalle Supercars ai go-kart elettrici

Anche gli appassionati di Formula Uno avranno la loro parte: alla Biblioteca Mabic di Maranello, sarà possibile visitare fino al 19 giugno la grande mostra dedicata a Gilles Villeneuve a quarant’anni dalla scomparsa.

Per tutta la durata del Fest, il Cortile d’Onore di Palazzo Ducale di Modena ospiterà il Villaggio Motor Valley, con l’esposizione di auto Ferrari, Pagani, Lamborghini, Maserati, Ducati e Dallara.
E non può mancare il raduno Supercar e Moto Made in Motor Valley: la sfilata terminerà il Piazza Roma, con le supercar Ferrari, Lancia, Lotus, Osca, Alfa Romeo, Lamborghini, Bugatti, Maserati, Dallara, De Tomaso e le due ruote Bimota, Ducati e Morini.

Ma ci saranno anche proiezioni di film e documentari, aperture straordinarie di negozi, musei e locali, monologhi teatrali e attività dedicate alle famiglie, tra cui un doppio appuntamento per imparare il Codice della Strada divertendosi su go-kart elettrici e una speciale programmazione dedicata ai più piccoli al Museo Ferrari di Modena.

Fonte: motori.virgilio.it

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *