Viva Italia

Informazione libera e indipendente

Torino-Cagliari, occhio alle bestie nere: Zaza e Nandez scaldano i motori

Il match tra Torino e Cagliari si sta avvicinando a grandi passi: le due formazioni torneranno in campo domenica, per cercare di totalizzare tre punti, in particolare i granata, che sono ancora a quota zero in questa nuova stagione 2020/2021. Entrambe le formazioni cercano di aggrapparsi ai propri talenti, ma anche ai giocatori che hanno più “feeling” con questa partita.

LEGGI ANCHECagliari: tre gol in tre giornate, ma l’attacco vale di più. E Pavoletti…

ZAZA – Il Torino punta su Simone Zaza, che lotterà per un posto da titolare con Bonazzoli. L’ex Sassuolo però arriva molto motivato, soprattutto perché trova di fronte a sé la sua vittima preferita in Serie A, ma non solo, anche in confronto a tutte le altre squadre affrontate in carriera. Infatti contro i rossoblu sono arrivate ben 5 reti in sette sfide disputate. Insomma, quando Zaza vede il Cagliari, si esalta: nelle ultime due partite che ha giocato contro gli isolani ha segnato due reti, entrambe valse per un pareggio di 1-1. Per cercare di farsi spazio nelle gerarchie, Zaza punta anche sull’avversario.

LEGGI ANCHE La cordata “Taurinorum” torna allo scoperto: “Chiediamo di negoziare l’80% del Torino”

NANDEZ – Ma dall’altra parte dello schieramento c’è Nahitan Nàndez, mediano del Cagliari. Nonostante sia arrivato solo lo scorso anno, ha già trovato nel Torino la sua vittima preferita in campionato. Il giocatore rossoblu ha trovato la via del gol in entrambe le partite disputate contro i granata la scorsa stagione, ottenendo prima un pareggio esterno e poi un successo per 4-2 alla Sardegna Arena. Quindi il Toro dovrà gettare un occhio di riguardo sull’uruguaiano che arriverà carico per continuare questa sua striscia positiva. E si sa che nel calcio, talvolta, anche la cabala conta.

Fonte: toronews.net

Doroteo Cremonesi

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *