Viva Italia

Informazione libera e indipendente

The God Committee: Medici che giocano a far Dio nel film Sky

Sky propone in prima visione assoluta il film The God Committee, un dramma medico in cui un gruppo di prescelti è chiamato a stabilire chi merita un trapianto di cuore e chi no.

Sky trasmette il 21 gennaio il film The God Committee. Dramma ospedaliero che segna il debutto alla regia di Austin Stark, The God Committee ha per protagonisti gli attori Kelsey Grammar, Janeanne Garofalo e Julia Stiles per una storia che non ha paura di porsi domande avvincenti sulla burocrazia del sistema dei trapinti, sull’etica della biotecnologia e sul mercato nero del traffico di organi.

La trama del film The God Committee

Il film Sky The God Committee, presentato al Tribeca Film Festival, ruota intorno a tre differenti medici. Il dottor Boxer (Kelsey Grammar), la dottoressa Gilroy (Janeanne Garofalo) e la dottoressa Taylor (Julia Stiles) sono tre medici affermati che prestano servizio in un comitato per i trapianti di cuore in un ospedale di New York. In pratica, come se fossero Dio in persona, decidono loro le sorti di chi deve essere sottoposto a trapianto e di chi no.

I tre si incontrano regolarmente per discutere delle caratteristiche dei pazienti, delle loro esigenze e delle loro urgenze. Ma le loro decisioni devono fare i conti anche con le esigenze di finanziamento dello stesso ospedale, trovandosi spesso in disaccordo su quali fattori dovrebbero avere la precedenza.

Sei anni dopo aver deciso il destino di tre diversi pazienti che avevano un disperato bisogno di un nuovo cuore, i membri del “comitato di Dio” si ritrovano ad affrontare le drammatiche ripercussioni della fatidica decisione che avevano preso ai tempi.

Il poster originale del film Sky The God Committee.
Il poster originale del film Sky The God Committee.

Vita, soldi ed etica

I dottori, soprattutto al cinema e in televisione, sono quasi sempre dei supereroi. Compiono azioni che sconvolgono, prendono decisioni sotto pressione e soprattutto salvano vite anche quando il destino sembra ormai aver deciso il suo naturale corso. Il film Sky The God Committee parte, dunque, da una premessa iniziale tanto affascinante quanto problematico: nel caso di trapianti, come si decide quale paziente ha la precedenza o meno. O, meglio, chi deve sopravvivere e chi no.

Tutto comincia nel 2014 quando il comitato di selezione di un ospedale di New York è chiamato a scegliere il prossimo paziente a cui trapiantare un cuore reso appena disponibile da un adolescente rimasto vittima di un incidente a Boston. I medici che lo compongono hanno un’ora di tempo per decidere quale dei tre candidati in cima alla lista, dopo l’esclusione della settantenne Serena (giudicata troppo anziana) ha la priorità.

Tra coloro che devono subito esprimere il loro parere c’è il cinico cardiochirurgo Boxer (Che sta portando avanti un progetto privato di ricerca), l’idealista Jordan (che con Boxer ha una relazione), la burocrate Gilroy, Padre Dunbar (Colman Domingo), un avvocato che diventato un uomo di chiesa, e lo psichiatra Allen Lau (Peter Kim).

Tutti e tre i candidati hanno punti sia a vantaggio sia a svantaggio, pro e contro che vanno soppesati e ben ragionati. Chi conosce bene le storie dei pazienti è, tuttavia, un’infermiera, Maryanne Wilkes (Patricia T. Floyd), forse la sola che avrebbe dovuto avere voce in capitolo. Uno dei destinatari presi in considerazione è Trip (Maurizio Di Meo), il figlio del ricco e potente Emmett Granger (Dan Hedaya), un giovane adulto con alle spalle una storia di overdose. Il padre, in cambio di un cuore per il suo ragazzo, ha promesso una sovvenzione di 25 milioni di dollari all’ospedale, che tornerebbero molto utili. Gli altri due candidati sono invece Walter, un portiere quarantottenne sovrappeso con una diagnosi di disturbo bipolare e la cinquantanovenne Janet Pike.

Attraverso un salto in avanti, il film Sky The God Committee ci ripresenta i personaggi sei anni dopo. Boxer, il cuore ha per ironia della sorte mostrato segni di cedimento, sta affrontando una corsa contro il tempo per rivoluzionare il settore. La scelta fatta quel fatidico giorno pesa su tutti quanti. Dopotutto, hanno letteralmente dato un prezzo e un valore a una vita umana. Ma lo spettatore non sa da subito chi è stato il prescelto.

Basato sull’omonima rappresentazione teatrale di Mark St. Germain, il film Sky The God Committee si interroga su quesiti etici, emotivi, religiosi e finanziari legati alla medicina nella sua prima parte. Nella seconda, invece, si concentra sui tentativi del dottor Boxer di trovare finanziatori al suo ambizioso progetto di ricerca, teso a usare gli animali per creare una “fornitura illimitata” di organi umani trapiantabili. Sta morendo a causa del suo cuore e proprio per questa ragione Boxer ha un disperato bisogno lui stesso di un trapianto. Granger è disposto ad acquistargli un cuore sul mercato nero di Istanbul, ponendo di nuovo il medico come anni prima di fronte a una terribile verità: sono sempre i soldi a dettare chi vive e chi muore.

The God Committee: Le foto del film

Riproduzione riservata

Fonte: news.google.com

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *