Viva Italia

Informazione libera e indipendente

Tecnologia | Lunga vita (o quasi) al V8: Mercedes non lo vuole pensionare, ma a certe condizioni…

ELETTRICO SI, MA I MOTORI A COMBUSTIONE? Transizione, elettrificazione, motori ibridi ed elettrici. Parole entrate nel vocabolario di tutti noi già qualche anno e che stanno creando un immaginario collettivo fatto di “elettromobilità” sostenibile. Con buona pace dei motori convenzionali, che inquinano e saranno eliminati senza fare prigionieri. Permetteteci una moderata dose di sarcasmo, ma la sostanza (in estrema sintesi) è questa. Tuttavia, uno dei più grandi e influenti costruttori di automobili – e motori – cioè la Mercedes, potrebbe continuare a offrire i suoi famosi V8 oltre il 2030, se i suoi clienti lo desiderassero. Ricordiamo che quella è la data in cui la Casa di Stoccarda ha fissato lo switch off sulla produzione di unità a combustione interna poiché fra otto anni vorrà avere una gamma completamente elettrica “laddove le condizioni di mercato lo consentiranno”, ritagliandosi una certa flessibilità per garantire la presenza di unità a combustione in mercati selezionati.

Motori Mercedes V8: la produzione continuerà se sarà richiesto su alcuni mercati Motori Mercedes V8: la produzione continuerà se sarà richiesto su alcuni mercatiIL MANAGER PARLA CHIARO Questa certezza, oggi, è confermata da una recente intervista rilasciata sulle pagine web del magazine Car Sales dal vicepresidente Mercedes per lo sviluppo dei veicoli, Jörg Bartels, che ha riconosciuto come la fine del motore V8 potrebbe non avvenire prima del prossimo decennio. “Alla fine, dovremo soddisfare la nostra strategia generale per la CO2 e abbiamo un percorso chiaro su quella: essere CO2 neutrali alla fine degli anni ‘30, entro il 2039. E dal 2030 vogliamo essere puramente elettrici”. E ha proseguito: “Ma se c’è ancora una domanda da parte dei clienti di motori V8 benzina in alcune regioni, ed è ancora parte della nostra offerta, perché dovremmo fermarla?”. Infine, Bartels ha aggiunto che “tutto dipende dalle normative sulle emissioni, ma è convinto che ci saranno clienti che richiederanno ancora automobili con motori a sei e otto cilindri. “Puoi trovare soluzioni tecniche per ogni richiesta e ogni normativa, ma a volte le raggiungi a fronte di costi più elevati, che il cliente non è sempre disposto a pagare”, ha affermato. “Quando si parla di norme europee, probabilmente sarà difficile dal 2025 in poi giustificare lo sviluppo di motori a combustione. Ma i regolamenti definitivi per adeguarsi alla futura Euro7 non sono ancora divulgati, bisogna attendere un po’”. Però, una cosa appare chiara, se Mercedes vorrà mantenere un propulsore V8 in produzione fino al prossimo decennio, sarà probabilmente venduto solo in numero limitato e offerto a bordo di modelli esclusivi.

VEDI ANCHE

Motori Mercedes V8: una AMG GT equipaggiata con il potente motore a scoppio Motori Mercedes V8: una AMG GT equipaggiata con il potente motore a scoppio DOWNSIZING SI, MA IBRIDO E PIÙ POTENTE La nuova C 63 AMG, per esempio, metterà a riposo il suo V8 a favore di un quattro cilindri turbo ibrido di 2,0 litri, e altri modelli sportivi della casa tedesca dovrebbero seguire l’esempio. E voi? Vorreste ancora a bordo di una supercar o una berlina di lusso o un SUV premium il nobile V8 turbo-benzina? Oppure vi schierate dalla parte di elettroni, wallbox e colonnine di ricarica? Fatecelo sapere.


Fonte: motorbox.com

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *