Viva Italia

Informazione libera e indipendente

Taurianova, consegnati i lavori del Palazzetto dello sport

Dopo oltre 20 anni di attesa, il Palazzetto dello sport di Taurianova, potrebbe finalmente vedere la luce. Proprio stamattina infatti, sono stati consegnati i lavori per la riparazione, ripristino e rinforzo strutturale ai fini della regolarizzazione urbanistica, edilizia e sismica dell’imponente struttura sportiva, la più grande dell’intera provincia, che sorge all’entrata della città, di fronte allo svincolo per la frazione San Martino, da troppo tempo abbandonata a sé stessa e vandalizzata. I lavori, che verranno effettuati dalla ditta TSG Costruzioni di Caserta, costeranno 800 mila euro. Ad ottenere il finanziamento da parte della Città metropolitana, nel 2018, fu l’Amministrazione Scionti, ma per una serie di vicissitudini giudiziarie i lavori non partirono mai, nonostante la consegna effettuata nel 2019. Alla consegna dei lavori, oltre al sindaco Roy Biasi e alla sua Giunta, erano presenti il consigliere metropolitano con delega all’Edilizia sportiva Carmelo Versace, i tecnici della Città metropolitana con in testa il responsabile del procedimento di ristrutturazione Mandoliti e l’ex sindaco, oggi consigliere di minoranza Fabio Scionti.

«L’auspicio oggi – ha dichiarato il primo cittadino – è che sia finalmente la volta buona. Avevamo accarezzato l’idea di avere il palazzetto già tanti anni fa, ma purtroppo poi delle imprecisioni da parte della ditta che aveva effettuato i lavori e poi successive vicende anche di carattere giudiziario, hanno bloccato la struttura per molti anni. Ora finalmente si è arrivati alla definizione, speriamo, in maniera definitiva di una struttura importante per la città. Si tratta di una struttura di carattere sovracomunale che, insieme al campo sportivo annesso, se riusciremo a recuperarlo e riqualificarlo aggiungendo qualche altra struttura sportiva, potrebbe diventare una cittadella dello sport ad appannaggio di tutto il territorio della Piana.

Stante l’imponenza e l’importanza della struttura – ha continuato Biasi – potrebbe ospitare anche squadre di serie A, che siano di basket, pallavolo o calcetto, diventando così punto di riferimento dell’intera provincia di Reggio Calabria e non solo». Il sindaco ha spiegato che una volta completata «pensiamo di stipulare una convenzione con la Città metropolitana, ma potrebbe essere il Comune a gestire direttamente sul territorio l’organizzazione dell’intero palazzetto, a seconda delle necessità che ci verranno poi indicate dall’Ente metropolitano. Sarebbe questo un bell’esempio di collaborazione istituzionale». A spiegare nel dettaglio l’intervento che verrà effettuato è stato il geometra Mandoliti. «La ristrutturazione – ha spiegato – comprende innanzitutto il rifacimento della copertura. Verrà quindi consolidata e risaldata nei punti di nodo, la struttura in acciaio. Verranno poi riviste tutte le travi e i pilastri della struttura, per l’adeguamento sismico, verrà rifatto il pavimento e ristrutturati tutti i servizi, ossia bagni, spogliatoi e quant’altro».

«Questa purtroppo è una struttura che è nata male nel tempo e poi è proseguita peggio – ha dichiarato il consigliere metropolitano Versace – anche per tutte le vicende giudiziarie che l’hanno caratterizzata (la ditta a suo tempo vincitrice dell’appalto ha avuto un’interdittiva antimafia, ndr). Però ci rendiamo conto entrandoci, che è veramente un peccato non averla ancora potuta restituire alle società sportive, al territorio, ai cittadini e all’Amministrazione. L’impegno della Città metropolitana è quello di vigilare, stavolta speriamo definitivamente, su un’opera imponente cercando di coniugare quelle che sono le esigenze del territorio con le possibili ricadute che questo potrà avere successivamente. Da parte nostra c’è l’assoluta volontà di supportare le ditte che oggi iniziano i lavori formalmente e concertare con l’Amministrazione comunale quelle che poi saranno le eventuali richieste in loco, che potranno rendere più appetibile e fruibile la struttura». A tal proposito, Versace ha chiesto al responsabile della ditta un cronoprogramma, al fine di poter seguire passo passo i lavori.

Per il consigliere comunale delegato allo Sport, il completamento della struttura sarebbe «una boccata d’ossigeno per tutte le nostre società sportive, che finalmente potranno trovare uno spazio dove svolgere le proprie attività, vista la carenza di strutture nel nostro territorio. Prima si occupavano le palestre delle scuole, ma una volta finita, con questa struttura finalmente si avrà la possibilità di svolgere attività sportive al chiuso e in massima sicurezza». Si è detto felice di veder consegnati i lavori, anche Fabio Scionti. «Sono un amministratore – ha dichiarato – ma anche un cittadino di questa comunità e vedere quest’opera all’entrata di Taurianova, da 20 anni in questo stato di abbandono duole il cuore. Oggi sono felice e spero che nel brevissimo tempo questi lavori si completino e la struttura venga consegnata alla città».

Fonte: ilreggino.it

Doroteo Cremonesi

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *