Viva Italia

Informazione libera e indipendente

Tacozilla, il camper stile retrò firmato Toyota

MILANO – Lo spirito d’avventura e il design degli anni 70 dei camper è tornato tra noi. All’edizione, da poco conclusa del SEMA 2021, a Las Vegas, ha debuttato Toyota Tacozilla Tacoma, dallo stile retrò Chinook. Tra gli anni 70 e 80, questi camper pop up Toyota, realizzati in collaborazione con l’azienda americana, sono stati protagonisti di numerosi viaggi, molte famiglie li acquistavano per trascorrere le vacanze, grazie alla sua versatilità e comodità era l’ideale per affrontare numerose avventure. Ancora oggi, capita di vederli girare ma sono una rarità.

Alla fiera del tuning americana, Tacozilla ha fatto parlare molto di sé. È un camper basato sul pick-up Tacoma, dalle linee vintage oggi sempre più amate dal pubblico giovane, attento all’estetica ed esigente in fatto di tecnologia. I tecnici della Divisione americana Toyota Motorsports Garage, quindi hanno lavorato sulla base Toyota Tacoma TRD Sport e il risultato è pazzeschissimo, considerando la laboriosa rivisitazione del corpo della vettura in una cellula-camper su misura, per essere installata nella parte posteriore del veicolo, cui portellone ha richiesto oltre cento ore di lavoro per essere finito.

Lisa Materazzo, vicepresidente del gruppo Toyota Division Marketing, ha affermato: “Tacozilla è un simbolo eccezionale della promessa del marchio Toyota go-anywhere, ai nostri numerosi proprietari che amano il divertimento all’aperto e via terra. Sarà difficile perdere Tacozilla, sia che si sposti allo spettacolo SEMA o in quel campeggio o in un percorso fuoristrada”.

Sorpresa Citan, il micro camper che non t’aspetti

Una piccola casa su ruote.

La “micro-house” è in alluminio, comunica con la vettura attraverso un passaggio dalla misura di 1,83 metri di altezza. L’interno è costituito dal pavimento rivestito in teak, un letto matrimoniale disposto sopra la cabina, una zona giorno con due divani, un bagno con doccia, una cucina accessoriata con frigorifero, fornello e lavello e un tavolo da pranzo realizzato con la stampante 3D.

Trafic SpaceNomad, il camper secondo Renault

Nato per le avventure Offroad.

Tacozilla è dotato di un kit di sospensioni che aumentano di 2” l’altezza del corpo vettura, monta degli pneumatici fuoristrada General Tire Grabber X3 da 33”, incastonati in cerchi in lega Alpha da 17”. Il veicolo è basato sul Tacoma TRD Sport, cui motore è un V6 da 3,5 litri da 278 CV. È fornito di un paraurti anteriore, di una piastra di protezione per il propulsore, di predellini “rock slider”, che proteggono la parte bassa delle fiancate da eventuali collisioni con le rocce, un paraurti posteriore “Expedition One”, il verricello Warn e snorkel. Al momento Tacozilla è solo un prototipo, ma in futuro il costruttore giapponese promette di prendere spunto da questo veicolo per realizzarne di simili.

Fonte: repubblica.it

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *