Viva Italia

Informazione libera e indipendente

Suzuki Across: prova consumi e off road del Suv ibrido plug-in giapponese

Nato dalla collaborazione con Toyota, il nuovo Suv di Hamamatsu può essere definito come un’auto elettrica che diventa full hybrid. Il sistema plug-in da 306 Cv promette consumi al top della categoria e prestazioni brillanti anche in fuoristrada. Il prezzo del nuovo Across parte da 56.900 euro e può beneficiare degli ecoincentivi statali fino a 6.500 euro di bonus

Dal nostro inviato Luca Frigerio

Con un intenso programma di elettrificazione, Suzuki è riuscita a fare dell’ibrido il proprio marchio di fabbrica. Infatti, l’intera gamma di veicoli di Hamamatsu è supportata da motori elettrici, ma un modello sugli altri si fa distinguere per stile, tecnologia e, soprattutto, efficienza. Si tratta del nuovo Across, un Suv ibrido plug-in nato in collaborazione con Toyota e il cui asso nella manica è rappresentato dalle migliori qualità di entrambi i marchi giapponesi. Scopriamo come va nell’utilizzo di tutti i giorni e si ha la necessità di fare un po’ di fuoristrada.

SUZUKI ACROSS: IL SISTEMA IBRIDO

—  

Il look dinamico e arricchito da ampie prese d’aria frontali è in pieno stile Suzuki e smorza i volumi e le dimensioni di questo c-suv, che raggiunge una lunghezza di 4,64 m. A strizzare l’occhio non è solo l’estetica, ma anche la tecnologia che si nasconde sotto la scocca del nuovo Across. Il sistema ibrido plug-in, che permette di viaggiare anche a zero emissioni, è composto da un benzina aspirato 2.5 litri e da ben 3 motori elettrici, il primo che funge da generatore, il secondo da propulsore a supporto dell’endotermico e il terzo posizionato sull’asse posteriore che garantisce la trazione integrale da sfruttare sui terreni più difficili. La potenza complessiva tocca i 306 Cv, valore più che adatto per muoversi in tutti i contesti con il massimo delle performance. Sullo scatto 0-100 km/h ci impiega 6 secondi netti, un tempo che fa tremare anche la grintosa hot hatch Swift Sport Hybrid. Per quanto riguarda il pieno di carica servono circa 7 ore con la presa domestica e l’utente è libero di programmare la ricarica per sfruttare le tariffe energetiche più vantaggiose ed evitare carichi sulla rete di casa.

SUZUKI ACROSS: FUORISTRADA pulito

—  

Questo powertrain, condiviso con la Rav4, è tra i più efficienti sul mercato: infatti, la batteria da 18 kWh permette di macinare una media di circa 70 km reali in elettrico e, una volta finita la carica, la vettura si trasforma in una vera full hybrid dai consumi record per il segmento. Grazie alla gestione della doppia iniezione, diretta e indiretta, i tecnici giapponesi sono riusciti a raggiungere un rendimento termico del 41%, valorizzato da un sistema di frenata rigenerativa che riduce al minimo gli sprechi di carburante. In media, ci si riesce a spostare nell’ordine dei 17 km/litro, che sulle lunghe percorrenze autostradali (il terreno più temuto da questo tipo di vetture) si abbassa a solo 15 km/litro. Quando si affronta una strada sterrata, questa novità di Hamamatsu non si tira indietro: la trazione 4×4 offerta dal motore elettrico posteriore ha permesso di abolire il tradizionale albero di trasmissione a vantaggio del peso e dei consumi. Questo sistema integrale elettrificato, anche senza la presenza di ridotte o bloccaggio del differenziale, garantisce un’ottima trazione anche su superfici a scarso grip e gomme stradali, merito della lunga esperienza di Suzuki nel mondo dei fuoristrada.

SUZUKI ACROSS: SPAZIO PER TUTTI

—  

L’abitacolo è spazioso e confortevole: concretezza e semplicità caratterizzano gli interni della Across, che fondono elementi tecnologici a soluzioni più analogiche molto apprezzate. La plancia è rivestita di materiali morbidi e il volante è curato nei dettagli. Al centro si fa notare il display del sistema multimediale che, come il cruscotto, è chiaro e facile da utilizzare; e ovviamente non manca la possibilità di connessione del proprio smartphone tramite Apple CarPlay e Android Auto. Inoltre, vicino alla leva del cambio automatico e-cvt, ci sono pratici comandi a rotella, rivestiti in gomma, per la gestione della climatizzazione e delle mappe motore. Ottima abitabilità anche per chi sta dietro, che può sfruttare i sedili riscaldati e pratiche prese Usb per la ricarica dei dispositivi. Per quanto riguarda la capacità del bagagliaio, l’ammiraglia Suzuki non teme rivali: infatti, nonostante il posizionamento del pacco batterie sotto al pianale, raggiunge i 490 litri.

SUZUKI ACROSS: CONCLUSIONE

—  

La nuova Suzuki Across è disponibile a partire da un prezzo di 56.900 euro, in due allestimenti, che confermano un rapporto qualità prezzo molto interessante: infatti, di serie sono inclusi numerosi optional e assistenti alla guida tra cui il cruise control adattivo, il mantenimento di corsia e la frenata automatica di emergenza, e con il supporto degli incentivi statali si può arrivare ad uno sconto bonus di 6.500 euro in caso di rottamazione.

SUZUKI ACROSS: PREGI E DIFETTI

—  

Piace: consumi ridotti nonostante le dimensioni; il sistema ibrido privilegia gli spostamenti in elettrico; comfort a bordo e abitacolo concreto.
Non piace: il design del posteriore è molto simile al Rav4; la grafica del sistema multimediale è poco moderna.

SUZUKI ACROSS: SCHEDA TECNICA

—  

Motore: quattro cilindri a benzina aspirato; 16 valvole; 2.487 cmc; potenza massima 185 Cv (136 kW); potenza motore elettrico anteriore 182 Cv (134 kW); potenza motore elettrico posteriore 54 Cv (40 kW).
Potenza combinata: 306 Cv (225 kW).
Trazione: integrale elettrica.
Dimensioni: lunghezza 4.635 mm; larghezza 1.855 mm; altezza 1.690 mm; passo 2.690 mm.
Consumo combinato: 1 litro/100 km (ciclo Wltp).
Emissioni CO2: 22 g/km (ciclo Wltp).
Peso: 2.015 kg (in ordine di marcia).
Prezzo: da 56.900 euro.

Fonte: gazzetta.it

Doroteo Cremonesi

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *