Viva Italia

Informazione libera e indipendente

SUV | Dacia Bigster: facciamo chiarezza sui rumor circa prezzi e motori

Le forme generali le abbiamo viste lo scorso gennaio, con il debutto di Dacia Bigster Concept, ma al suo arrivo sul mercato manca molto. Il nuovo SUV della Casa rumena, parte del gruppo Renault, dovrebbe essere lanciato nel 2025 – e non all’inizio del 2022, come scrivono alcuni – di conseguenza occorre fare chiarezza sui molti rumor circolati nelle ultime ore, circa motori, versioni e prezzi.

Dacia Bigster Concept, dettaglio del finestrino Dacia Bigster Concept, dettaglio del finestrino

Le dimensioni, era stato già anticipato, saranno attorno ai 4,60 metri, ossia 26 centimetri in più di Dacia Duster da paraurti a paraurti. Misure che aprirebbero la porta anche a una configurazione a 7 posti (già disponibile sulla nuova Dacia Jogger), anche se l’intenzione di realizzare una simile versione non è stata per ora espressa ufficialmente. Di certo la grandezza segna già un importante passo in avanti, perché proietta Dacia in un mare pericoloso, dove nuotano squali del calibro di Ford Kuga (qui le foto del restyling), Hyundai Tucson e nuova Kia Sportage (qui prezzi e versioni); oltre a Land Rover Discovery Sport e Volkswagen Tiguan, sottolinea qualcuno, che tuttavia appaiono clamorosamente fuori target.

VEDI ANCHE

Dacia Bigster Concept, vista laterale Dacia Bigster Concept, vista laterale

Sui prezzi della Dacia Bigster la stampa estera si sbilancia indicando cifre attorno ai 23.000 euro per la base della gamma. Stime che per ora non solo non trovano conferme, ma che paiono decisamente azzardate vista la perdurante crisi delle materie prime e la distanza dal lancio commerciale. Da qui al 2025 tutto può cambiare e qualunque numero sarebbe privo di fondamento. Quello che però Dacia sottoscrive è la sua filosofia, che da sempre intende proporre i modelli più accessibili del proprio segmento, ridefinendo ciò che è essenziale. Come dire che, per un SUV delle sue dimensioni, Dacia Bigster continuerà a giocare la carta del prezzo.

Dacia Bigster Concept, il frontale Dacia Bigster Concept, il frontale

La cosa può stupire, ma la piattaforma del grande SUV rumeno sarà la stessa CMF-B che troviamo sotto alla berlina compatta Dacia Sandero, che non arriva a quattro metri e dieci di lunghezza, così come nella nuova monovolume Dacia Jogger (qui prezzi e versioni) e nelle Renault Clio e Captur. Ufficialmente i motori per Bigster non sono stati annunciati e prendete quanto segue come un gioco a indovinare. Fatto sta che, con la diffusa tendenza a interrompere lo sviluppo dei motori endotermici in vista dell’elettrificazione obbligatoria, sotto alla Bigster potrebbero trovare posto unità derivate dalle attuali.

Dacia Bigster Concept, vista 3/4 posteriore Dacia Bigster Concept, vista 3/4 posteriore

CONGETTURE SU IBRIDO E GPL In particolare stuzzica l’ipotesi delle versioni elettrificate da 1,3 e 1,6 litri che già equipaggiano Captur TCe e Captur E-Tense, con potenze da 140 a 143 CV: con un grosso punto di domanda sulla variante plug-in da 160 CV, forse troppo costosa. Fin dalla première del concept si era ventilata poi l’ipotesi di una versione bi-fuel benzina/GPL: che si tratti del 1.0 ECO-G 100? Presto per dirlo, ma la stazza del Bigster potrebbe richiedere qualche cavallo in più per permettere una dinamica decorosa. Ma un’offerta snella quanto a motorizzazioni è un altro dei trucchi che, insieme con la piattaforma unica, consentono a Dacia di abbassare costi e prezzi al cliente. Vedremo più avanti quali e quante saranno le varianti scelte dalla Casa. 


Fonte: motorbox.com

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *