Viva Italia

Informazione libera e indipendente

SUV coupé | Peugeot 408/4008: facciamo chiarezza su arrivo, motori e prezzi

Che qualcosa bolla in pentola è certo: internamente lo chiamano progetto P54. Tuttavia sul nuovo SUV coupé, o coupé crossover, di Peugeot ultimamente si rincorrono rumor più o meno attendibili. Vediamo di fare chiarezza.

Le ultime notizie arrivano dalla francia, dove prima la testata Auto Plus e poi la cugina Auto-Moto hanno anticipato una notizia che lascia un po’ confusi. Il nuovo SUV coupé Peugeot dovrebbe chiamarsi Peugeot 408 e non Peugeot 4008 com’è tradizione per i ruote alte della casa. Più di un addetto ai lavori, anche tra quelli molto vicini alla Casa del Leone, rimane dubbioso su questa indiscrezione: non è grave come se James Bond perdesse il doppio zero in 007 (alzi la mano chi non sa che cosa significa), ma poco ci manca. Se ciò fosse confermato, più che a un SUV coupé dovremmo pensare a un crossover dalle fattezze molto stradali, un coupé crossover più che un crossover coupé: sulla falsariga della nuova DS 4 (qui la prova) che la consorella di Peugeot nel Gruppo Stellantis propone come berlina tout court. Ma allora il confronto con la Renault Arkana (foto sotto, qui la prova della mild-hybrid) che tutti davano per scontato, diventerebbe meno serrato. Erano circolate anche le sigle Peugeot 308 Cross e Peugeot 308 RXH, ma il tutto pare abbondantemente superato e privo di credibilità.

Renault Arkana: 3/4 anteriore Renault Arkana: 3/4 anteriore

Quello che è certo, confermato anche da fonti interne, è che la 408 o 4008 che dir si voglia, avrà dimensioni maggiori della Peugeot 3008, questa sì col doppio zero. L’indiscrezione trapelata sulla stampa straniera di una lunghezza di 4,50 m pare credibile, visto che 3008 si ferma a 4,45 m da paraurti a paraurti. Sappiamo anche che la piattaforma della ”408” è la medesima della nuova Peugeot 308 (qui la prova): i rumor si spingono oltre, annunciando che il passo sarà quello della station wagon (2,74 m) e non della berlina (2,68). Il che, combinato con una lunghezza nettamente inferiore a quella della SW, si armonizzerebbe bene con quanto sostengono i francesi in merito al design, parlando di ”una linea da vera coupé”.

VEDI ANCHE

Peugeot 408/4008, vista 3/4 posteriore: uno dei rendering che circolano in Rete Peugeot 408/4008, vista 3/4 posteriore: uno dei rendering che circolano in Rete

Da oltralpe giunge voce che il design preveda un’altezza da terra elevata con fianchi alti e protezioni per la carrozzeria e i passaruota, che si accompagnerebbero però a una liena moto slanciata e muscolosa con cofano orizzontale e lunotto molto inclinato, a contrastare con un frontale molto elaborato: sottolineato da grandi prese d’aria e finiture nere. Posteriormente si vocifera di una coda massiccia, con luci coast-to-coast e un diffusore che integra i terminali di scarico: voci che in questa sede non possiamo confermare né smentire, ma che a ben vedere – al netto di fascioni chiaramente differenti – può ricordare le linee e i volumi della DS 4: credibile. Per gli interni, i rumor vorrebbero una certa somiglianza con quelli della 308, almeno nella plancia: dato per scontato che l’infotainment possa essere lo stesso, visto che é tra i più avanzati in circolazione ed è condiviso con gli altri modelli imparentati del Gruppo Stellantis. Scontata anche l’adozione del quadro strumenti i-Cockpit digitale da 10 pollici – con grafica 3D nelle versioni top – e di un display di pari dimensioni a centro plancia. Ma qui le informazioni potrebbero anche essere frutto di un oculato calcolo delle pobabilità, più che di indiscrezioni di qualche gola profonda.

Nuova Peugeot 308: la plancia Nuova Peugeot 308: la plancia

Le motorizzazioni sono l’aspetto su cui c’è maggiore chiarezza. L’offerta dovrebbe replicare esattamente, o quasi, quella di Peugeot 308: con motori a benzina, Diesel e plug-in hybrid. L’unica incertezza è se verrà confermato o meno il modello d’attacco, con il benzina da 110 CV, che non è previsto per la 3008 e dunque potrebbe rivelarsi troppo debole per la 408. Confermati da fonti interne sono invece il tre cilindri 1.2 benzina turbo PureTech da 130 CV e il quattro cilindri BlueHDi da 1,5 litri di pari potenza, per i quali è lecito aspettarsi la scelta tra cambio manuale e trasmissione automatica EAT8. Infine, l’ibrido alla spina: declinato nei soliti due livelli di potenza 180 e 225 CV. Da notare che, almeno inizialmente, non è prevista una versione 4×4 o AWD, ma solo la trazione anteriore. Come si vede le motorizzazioni non dovrebbero impensierire l’Alfa Romeo Tonale, a cui spetterebbe il ruolo di crossover più dinamico del Gruppo secondo le parole del CEO del Biscione Jean-Philippe Imparato. D’altronde il progetto dell’Alfa è partito prima della fusione in Stellantis e si basa su una piattaforma differente: quella delle Jeep Renegade e Compass.

Nuova Peugeot 308 SW: la presa di ricarica della plug-in Nuova Peugeot 308 SW: la presa di ricarica della plug-in

La stampa francese si sbilancia stimando per la futura Peugeot 408 un prezzo d’attacco di 30.000 euro: c’è da crederci? L’ordine di grandezza potrebbe essere quello, ma va sottolineato che la presentazione statica dovrebbe avvenire a metà 2022 con l’inizio della produzione nel mese di ottobre e l’arrivo sul mercato nel primo trimestre 2023 (forse già a gennaio). Vista la perdurante crisi delle materie prime e il costo dell’energia alle stelle è difficile fare pronostici accurati e non saremmo sorpresi se il listino venisse finalizzato a ridosso dell’inizio delle vendite, tra più di un anno.


Fonte: motorbox.com

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *