Viva Italia

Informazione libera e indipendente

Stop per le auto a benzina dal 2035, Maldarizzi: “Italia indietro nelle infrastrutture, necessario allungare tempi della transizione elettrica”

Giorgio Puzzovio 16 novembre 2022 14:50

“Il piano infrastrutturale italiano per la transizione ecologica è ancora in evoluzione, dobbiamo essere onesti, per questo proponiamo nel mercato interno ancora auto a benzina. Non siamo contrari al passaggio definitivo e totale alle vetture elettriche, ma stiamo lottando affinché si definisca un allungamento dei tempi previsti dalla Comunità Europea per lo stop alle vendite dei motori a propulsione endotermica”. Le dichiarazioni dell’imprenditore barese Francesco Maldarizzi, sono state rilasciate ieri nel capoluogo pugliese a margine della presentazione della prima Jeep Fiat ‘Avenger’ completamente elettrica.

Il titolare del gruppo ‘Maldarizzi Automotive’, concessionaria operante nel settore della vendita auto, ha fatto il punto sul passaggio epocale (dettato dalla Comunità Europea) che vedrà la fine dei propulsori a benzina e diesel per il 2035. L’entrata in vigore nel 2025 dei nuovi standard ‘Euro 7’ per le emissioni di Co2 potrebbe portare grosse difficoltà agli italiani, alle prese con la ‘messa al bando’ delle vetture dotate di motori più vecchi e troppo inquinanti. I parametri tecnici e la ‘road map’ verso la conversione elettrica di tutto il parco auto italiano sono, secondo il patron della concessionaria barese, insostenibili per le attuali infrastrutture presenti nel Paese.

Copyright 2022 Citynews

Fonte: news.google.com

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *