Viva Italia

Informazione libera e indipendente

Sportback, la declinazione coupé dell’Audi Q4 e-tron. Elettrica con uno o due motori, ha 532 km d’autonomia – Il Messaggero

PROVE

Sportback, la declinazione coupé dell'Audi Q4 e-tron. Elettrica con uno o due motori, ha 532 km d'autonomia
ORIGINALE

Sportback, la declinazione coupé dell’Audi Q4 e-tron. Elettrica con uno o due motori, ha 532 km d’autonomia

Leon Sportstourer, la station wagon di Barcellona è anche ibrida ed ha un bagagliaio da prima della classe
VIAGGIATRICE

Leon Sportstourer, la station wagon di Barcellona è anche ibrida ed ha un bagagliaio da prima della classe

Porsche Taycan Cross Turismo, la sportiva elettrica amica della Terra. Rispetto ambientale e prestazioni super
SORPRENDENTE

Porsche Taycan Cross Turismo, la sportiva elettrica amica della Terra. Rispetto ambientale e prestazioni super

PER MARCA

Sportback, la declinazione coupé dell’Audi Q4 e-tron. Elettrica con uno o due motori, ha 532 km d’autonomia

City Lab, un percorso luminoso illustra a Milano la tecnologia Audi

Test Euro NCAP, cinque stelle ad Audi, Link, Nio, Subaru e Toyota. Ecco risultati e punteggi assegnati nelle prove

VARESE – Se il futuro virtuoso si materializza nello spettacolare concept Grandsphere presentato a Monaco, il presente per Audi è comunque già elettrico. “E lo sarà sempre di più, perché i modelli che abbiamo presentato stanno convertendo alle emissioni zero molti automobilisti”, spiega il direttore di Audi Italia, Fabrizio Longo. Un esempio concreto sono i mille contratti firmati in due mesi per la Q4 e-tron, il nuovo Suv compatto full-electric.

Ora arriva la sua declinazione Sportback, formula che la Casa tedesca utilizza per contrassegnare le varianti più sportive con un body quasi da coupé. Rispetto alla sorella Q4, la Sportback e-tron è più bassa di 2 cm (1,61 metri) conservando i 4,59 metri di lunghezza per 1,61 di altezza. Ciò che sorprende nel primo test drive è la straordinaria abitabilità della vettura anche nei sedili posteriori, nonostante il profilo spiovente del tetto con montanti molto inclinati: la lunghezza dell’abitacolo (1,83 m) e l’assenza di ingombri interni la rende fruibile come una Q7. Il bagagliaio offre 535 litri. Lo spoilerino posteriore integrato contribuisce all’eccellente coefficiente aerodinamico di 0,27. Allestimenti standard, Advanced e S Line.

Come la Q4, questa nuova Sportback (in concessionaria a ottobre) rappresenta la soglia d’accesso al mondo elettrico Audi. Ha un listino che parte da 47.750 euro (ma il 90% della gamma gode degli incentivi governativi) con un prezzo di 64.150 per la top di gamma. Propone inoltre versioni Business e formule inedite di noleggio a breve e lungo termine, anche per un solo giorno (80 euro+Iva). Il noleggio standard per 36 mesi, con anticipo di 12.800 euro, prevede una rata di 499 euro.

Modelli come la Q4 Sportback e-tron certo aiutano ad avvicinarsi alle emissioni zero, perché sono piacevolissimi da guidare, oltre che da “vivere”. La nuova Audi combatte l’ansia promettendo autonomia fino a 532 km, 12 più della Q4 e-tron grazie agli importanti interventi aerodinamici ottenuti sviluppando la configurazione Sportback.

L’offerta di una trazione integrale che si aggiunge a quella posteriore deriva dalla possibilità di avere un secondo motore elettrico sull’asse anteriore. Questa soluzione consente anche di aumentare la potenza dai 170 Cv e 310 Nm della 35 e-tron (la versione 40 e-tron ne ha 204) ai 299 Cv con 460 Nm della 50 e-tron quattro, mentre la batteria passa da 55 a 82 kWh. La ricarica si effettua in corrente alternata con potenza fino a 11 kW o, meglio, in corrente continua sino a 125 kW: in questo caso bastano 10 minuti per “recuperare” 130 km di autonomia.

Imparando a ottimizzare le varie funzioni della vettura, specie quelle di ricarica in decelerazione e frenata, si finisce per guidarla utilizzando quasi esclusivamente l’acceleratore (one-pedal feeling). La trazione quattro si può inserire anche selezionandola direttamente e l’assetto prevede tre soluzioni: standard, sportivo (di serie sulle versioni S Line) e con ammortizzatori regolabili. Il baricentro basso garantito dalla piattaforma modulare Meb che ottimizza i pesi aumenta in ogni condizione sicurezza e comfort di guida.

Il croscotto digitale ha uno schermo di 10,2″, il display touch per l’infotainment può arrivare a 11,6″, il più ampio monitor della storia Audi. Con lo scenografico Virtual cockpit, poi, ci si può molto divertire a personalizzare le varie funzioni. L’offerta di assistenti elettronici per una guida autonoma di livello 2 è davvero completa, ad esempio si viaggia in relax attivando il cuise control adattivo. Ma due tecnologie in particolare si fanno notare: l’head-up-display con realtà aumentata e schermo da 80″ visualizza sul vetro davanti al guidatore tutte le possibili informazioni; e i proiettori Matrix Led consentono anche di scegliere tra quattro diverse firme luminose variandole a piacere.

Nella sua scalata alla mobilità elettrica, Audi punta parecchio su modelli come la Q4 e-tron e la sua declinazione Sportback. E l’offensiva proseguirà senza sosta, con l’arrivo di altri 20 modelli full-electric entro il 2025, frutto di un investimento da 18 miliardi. Sarà il mercato a dire se è stata una scommessa vincente.

Fonte: motori.ilmessaggero.it

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *