Viva Italia

Informazione libera e indipendente

Sport Village e Marche, patto per vincere


Con i suoi quattrocento atleti circa, Sport Village Banca di Pesaro è una delle società di nuoto più importanti delle Marche con centottanta atleti di nuoto, cinquanta master, centodieci del settore sincronizzato e una quarantina di “Young”, ovvero i ragazzini tra i dodici e i sedici anni che abbandonano le gare ma restano in allenamento, oltre a una quindicina di diversamente abili. “Per quanto riguarda il nuoto siamo la terza realtà marchigiana”, dice il presidente Andrea Sebastianelli. Sebastianelli, le prossime gare in programma? “Nel…

Con i suoi quattrocento atleti circa, Sport Village Banca di Pesaro è una delle società di nuoto più importanti delle Marche con centottanta atleti di nuoto, cinquanta master, centodieci del settore sincronizzato e una quarantina di “Young”, ovvero i ragazzini tra i dodici e i sedici anni che abbandonano le gare ma restano in allenamento, oltre a una quindicina di diversamente abili. “Per quanto riguarda il nuoto siamo la terza realtà marchigiana”, dice il presidente Andrea Sebastianelli.

Sebastianelli, le prossime gare in programma?

“Nel settore sincronizzato avremo i prossimi appuntamenti a febbraio, mentre per il nuoto a gennaio affronteremo i campionati invernali”

Come ve la cavate con il Covid?

“Abbiamo i problemi delle quarantene come tutti, ma i ragazzi si allenano anche in casa in attesa di ricominciare, mentre chi si allena in acqua lo fa sei volte alla settimana. Ma anche chi ha contratto il Covid è asintomatico. Cerchiamo di rispettare le regole e invitiamo tutti a vaccinarsi”

Il settore sincro sta facendo passi da gigante…

“Siamo la prima realtà nelle marche e siamo la quinta a livello nazionale. Questo grazie allo splendido lavoro fatto dai due tecnici Barbara Gabucci e Simona Chiari, che è anche Ct della Nazionale di San Marino cui cui collaboriamo. Due atlete della Nazionale sono tesserate con noi e partecipano ai campionati mondiali”

Il settore nuoto?

“Abbiamo fatto una bellissima partnership con team Marche che gestisce tre impianti nella provincia di Ancona: si tratta di Moie, Jesi e Osimo. Abbiamo formato un’unica squadra che porta il nostro nome, ci alleniamo insieme e siamo la terza realtà marchigiana con risultati importanti come dimostra la Coppa Brema. Abbiamo anche pubblicato l’annuario che si può consultare via web, mentre per i disabili abbiamo ospitato le finali ed è stato un successo al punto che probabilmente faremo il bis. In seguito a questa a manifestazione abbiamo raddoppiato il numero di nuotatori diversamente abili”

Avete un ruolo sociale importantissimo, con cinquemila persone che frequentano le vostre piscine…

“Sì e il momento non è facile. Da ottobre i costi del metano sono aumenti cinque volte e così le nostre bollette. In inverno dobbiamo scaldare le docce e le quattro piscine e siamo molto preoccupati perché questi costi incidono tantissimo nel bilancio. In quota annua per noi i costi aumentano di trecentomila euro. Abbiamo fatto un tavolo di tutti i gestori di piscine pubbliche delle Marche, 25, e assieme a Coni, Fin e Regione, stiamo discutendo di come risolvere questo problema. Le piscine marchigiane consumano 3,5 milioni di metri cubi di metano, nel 2019 le bollette ammontavano a 1,5 milioni di euro e ci aspettiamo un 2022 con un prezzo triplicato. Chiediamo aiuto”.

Davide Eusebi

Fonte: ilrestodelcarlino.it

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *