Viva Italia

Informazione libera e indipendente

Sport, torna il jam camp con Dan Peterson

di Daniele Rosi

Torna il grande sport per ragazzi con una nuova edizione del Jam Camp. Giunto alla ventiseiesima edizione, anche per quest’anno la manifestazione sarò ospitata dentro la struttura di Carrarafiere dal 26 giugno al 15 luglio, con un allestimento di ventimila metri quadrati e sessantaquattro campi da gioco tra basket e volley. Il progetto sportivo, illustrato sul palco della Musica in piazza d’Armi, coinvolgerà un migliaio di ragazzi provenienti da ogni parte d’Italia, pronti ad affrontare allenamenti, corsi e gare di basket e pallavolo, oltre ad attività ludiche e ricreative. Maestri d’eccezione saranno il famoso coach di basket Dan Peterson e l’ex ct della nazionale italiana femminile di pallavolo, Massimo Barbolini. Come da tradizione, anche per quest’edizione 2022 scenderanno in campo al fianco dei ragazzi decine di campioni dei due sport. Per il volley: Angel Dennis, Katerina Antropova, Enrica Merlo, Ale Piccinelli, Paolo Porro, Veronica Angeloni e Giulia Pisani. Per il basket ci saranno invece: Antimo Martino, Luca Infante, Alberto Blanco, Dimitris Aristotelus, Miroslav Slatcovich, Adnan Nadarevic e Julian McClurkin degli Harlem Globetrotters. La manifestazione gode del contributo del comune di circa 100mila euro, come spiegato dall’assessore allo Sport, Andrea Raggi. “Crediamo in questi eventi perché rappresentano un veicolo di rilancio per il turismo e lo sport – spiega Raggi – ed è bello vedere il grande entusiasmo degli organizzatori verso la nostra città che ormai da anni è una delle tappe del Jam Camp e che grazie agli spazi fieristici è in grado di ospitare centinaia di ragazzi sui campi allestiti”. Una struttura che gode del pieno apprezzamento degli organizzatori del Jam Camp, che hanno parlato senza mezzi termini di padiglioni tra i migliori in circolazione.

“Carrara può tranquillamente essere la capitale dello sport giovanile estivo – commenta Roberto Milocco, organizzatore dell’evento – grazie agli spazi delle strutture fieristiche che sono tra le migliori. Siamo felici di essere qui e grazie anche alla Torre Marina in cui alloggiamo è sempre agevole spostarsi e giungere ai padiglioni”. Soddisfatti anche i due prestigiosi coach, che hanno raccontato dell’importanza dello sport. “Siamo felici di far parte del progetto – commentano Peterson e Barbolini – perché il Jam Camp è ormai un’istituzione. E’ fondamentale peri i ragazzi perché diventa occasione di amicizia oltre che attività sportiva. Poi c’è la parte tecnica e tutti gli istruttori sono una colonna. Con la fine della pandemia sarà importante il messaggio del camp”.

Fonte: lanazione.it

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *