Viva Italia

Informazione libera e indipendente

Sport, scuola e verde: Fondazione in campo


Chiusa la pausa estiva, la Fondazione Carisbo riprende l’attività erogativa e pubblica tre nuovi bandi con risorse complessive per 800.000 euro. Questa volta casa Saraceni si concentra sulla promozione dello sport, sull’innovazione scolastica e la rigenerazione sostenibile di pezzi della città. “Con i tre nuovi bandi la Fondazione intende realizzare progetti utili per la promozione di una cultura giovanile che sia nel contempo educativa, sportiva, inclusiva e attenta alla salvaguardia ambientale e al recupero dei tanti spazi che attendono di essere riutilizzati in ambito sociale. I beneficiari dei bandi sono non solo i giovani e gli studenti, ma anche gli educatori e le organizzazioni sportive e ambientalistiche dell’area metropolitana di Bologna”, conferma il presidente della Fondazione Carisbo, Carlo Cipolli. “Il presente spinge a ragionare sempre di più sulla massimizzazione dell’impatto degli interventi, privilegiando obiettivi prioritari secondo soluzioni…

Chiusa la pausa estiva, la Fondazione Carisbo riprende l’attività erogativa e pubblica tre nuovi bandi con risorse complessive per 800.000 euro. Questa volta casa Saraceni si concentra sulla promozione dello sport, sull’innovazione scolastica e la rigenerazione sostenibile di pezzi della città. “Con i tre nuovi bandi la Fondazione intende realizzare progetti utili per la promozione di una cultura giovanile che sia nel contempo educativa, sportiva, inclusiva e attenta alla salvaguardia ambientale e al recupero dei tanti spazi che attendono di essere riutilizzati in ambito sociale. I beneficiari dei bandi sono non solo i giovani e gli studenti, ma anche gli educatori e le organizzazioni sportive e ambientalistiche dell’area metropolitana di Bologna”, conferma il presidente della Fondazione Carisbo, Carlo Cipolli.

“Il presente spinge a ragionare sempre di più sulla massimizzazione dell’impatto degli interventi, privilegiando obiettivi prioritari secondo soluzioni progettuali che favoriscano il lavoro in rete tra realtà territoriali diverse per raggiungere un impatto ampiamente diffuso delle iniziative selezionate”, aggiunge il segretario generale di Casa Saraceni, Alessio Fustini. I bandi, aperti da oggi fino all’11 ottobre, sono stati predisposti avendo come riferimento i 17 Obiettivi di sviluppo sostenibile dell’Agenda 2030 dell’Onu. Duecentomila euro sono destinati al bando denominato ’Fair Play’, che intende promuovere lo sport inteso anche come opportunità educativa e strumento di inclusione sociale, attraverso interventi finalizzati al miglioramento delle strutture sportive presenti nell’area metropolitana di Bologna, incentivando l’educazione fisica e la cura psico-fisica della persona, con un’attenzione particolare alle fasce giovanili e delle abilità diverse.

Particolare attenzione sarà rivolta alle organizzazioni del Terzo settore che avviano alla pratica sportiva i più giovani e per farlo necessitano di dotazioni adeguate. In questo bando si prvedono tre aree prioritarie d’intervento: pratica sportiva per avvicinare la persona (a partire dai più giovani) alla pratica sportiva di base; impiantistica sportiva, anche in ambito scolastico per realizzare opere edili di valorizzazione, ampliamento, ristrutturazione o manutenzione degli impianti sportivi presenti; materiali e attrezzature per sostenere l’attività sportiva giovanile tramite l’acquisto e la dotazione di materiali e attrezzature adeguate.

Altri 300.000 euro sono dedicati alla ‘Formazione del capitale umano’. L’obiettivo è affiancare le scuole primarie e secondarie dell’area metropolitana in un percorso di innovazione e miglioramento delle dotazioni didattiche e tecnologiche presenti negli ambienti scolastici. In particolare, si prevedono due aree prioritarie d’intervento: l’innovazione educativa per ripensare gli spazi e le modalità di apprendimento e insegnamento (che mirano a implementare metodologie didattiche innovative, attraverso l’introduzione di arredi mobili, flessibili e modulari, nuovi strumenti di lavoro, contenuti didattici su supporti digitali) e attrezzature innovative per supportare gli istituti scolastici nella dotazione di laboratori che favoriscano lo sviluppo degli studenti in ambienti multimediali e multidisciplinari, preparandoli al mondo del lavoro.

Stessa cifra di 300mila euro per il bando Rigeneriamo, che rappresenta l’evoluzione dell’esperienza svolta dalla Fondazione nel biennio 2018-2019, attraverso il bando Rigenerazione urbana, e ne propone l’espansione con un nuovo indirizzo di sostegno all’ambiente e alla sua salvaguardia con un occhio agli spazi verdi della città metropolitana di Bologna. “Nella prima parte dell’anno la Fondazione ha confidato di poter contribuire a sviluppare quel senso di resilienza che è stato imposto dall’emergenza sanitaria e che, fortunatamente, si è ormai diffuso in ampi settori della comunità”, osserva Cipolli. “Ora, nell’ultima parte dell’anno la Fondazione intende sostenere la realizzazione di obiettivi progettuali destinati soprattutto ai giovani e agli studenti dell’area metropolitana di Bologna, che sono stati oltremodo penalizzati dalla pandemia. Continueremo pertanto ad affiancare gli istituti scolatici affinché possano dotarsi di ambienti interattivi, multimediali e multidisciplinari, e rafforzeremo anche la promozione di una cultura sportiva che sia educativa e inclusiva al contempo, incentivando il miglioramento dell’impiantistica”, assicura. “La Fondazione Carisbo ha operato uno sforzo condiviso con gli stakeholders per privilegiare obiettivi considerati prioritari, secondo soluzioni progettuali che favoriscano il lavoro in rete attraverso una interazione tra realtà territoriali diverse, al fine di riuscire a raggiungere un numero molto significativo di fruitori e, soprattutto, un impatto in previsione ampiamente diffuso delle iniziative che verranno selezionate” conclude Fustini.

Fonte: ilrestodelcarlino.it

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *