Viva Italia

Informazione libera e indipendente

Sport in zona arancione: cosa è consentito per i motociclisti

Dal 28 al 30 dicembre vengono allentate alcune restrizioni. Per gli sportivi è possibile tornare ad allenarsi, sempre sottostando alle regole imposte dall’ultimo Dpcm

L’Italia cambia nuovamente colore. Dopo il rosso delle festività natalizie si volta pagina, passando ad un trittico di giorni contraddistinti dall’arancione, sulla base delle disposizioni dell’ultimo Dpcm. Dal 28 al 30 dicembre, infatti, cambiano leggermente le restrizioni ideate per contenere l’aumento dei contagi da Covid-19.

MOVIMENTO

—  

Riaprono negozi, non bar e ristoranti (se non per asporto e consegne a domicilio). Sono consentiti spostamenti all’interno del proprio comune, sempre rispettando il coprifuoco previsto dalle 22 alle 5. Ci si può muovere anche all’interno della propria regione per motivi di salute, lavoro o per particolari necessità. Si può far visita a parenti e amici, ma è consentito muoversi una sola volta al giorno. A spostarsi possono essere al massimo due persone, a meno che non siano con loro anche figli con un’età inferiore ai 14 anni o disabili o non autosufficienti. È ammesso il ritorno nella residenza e permesso lo spostamento per una distanza non superiore ai 30 km per chi vive in un comune la cui popolazione non supera i 5.000 abitanti, evitando i capoluoghi di provincia.

ATTIVITà SPORTIVA

—  

Anche lo sport deve fare i conti con alcune limitazioni: è possibile svolgere attività all’aperto in forma individuale e mantenendo un distanziamento di due metri rispetto alle altre persone incontrate. Ancora vietate le discipline in cui è previsto il contatto fisico. Restano chiusi centri sportivi e palestre. Come nei “giorni rossi”, lo sport è consentito solo all’interno del proprio comune e rispettando il coprifuoco. Ammessa anche l’attività motoria, sempre all’aperto e con un distanziamento di almeno un metro.

QUI MOTORI

—  

Gli appassionati di motori (specie motociclisti, ma non dimentichiamoci che in Italia vi sono diversi fan di go-kart) possono spostarsi per allenarsi o prendere parte a eventi di interesse nazionale solamente se atleti dotati di apposita licenza (nel caso delle due ruote quella Fmi), ovviamente sempre munendosi di autocertificazione. Per i non agonisti la situazione è leggermente diversa: gli spostamenti risentono dello scenario nazionale, ma qualora non ci fosse un impianto nel proprio comune di residenza è possibile muoversi spiegando comunque la necessità. L’Italia sarà di nuovo zona arancione il 4 gennaio 2021.

Fonte: gazzetta.it

Doroteo Cremonesi

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *