Viva Italia

Informazione libera e indipendente

“Sport e palestre, ripartenza dura”

Far ripartire le attività sportive nei vari impianti della città, tra i quali le palestre scolastiche, è il non semplice problema a cui sta cercando di dare soluzione l’assessore allo sport di Porto San Giorgio, Valerio Vesprini: “Siamo un po’ tutti quanti in stand by perché le normative per la ripresa delle attività ci sono, ma risultano talmente dure, talmente stringenti che non sappiamo come poterle far rispettare”, confessa l’assessore. Attualmente è…

Far ripartire le attività sportive nei vari impianti della città, tra i quali le palestre scolastiche, è il non semplice problema a cui sta cercando di dare soluzione l’assessore allo sport di Porto San Giorgio, Valerio Vesprini: “Siamo un po’ tutti quanti in stand by perché le normative per la ripresa delle attività ci sono, ma risultano talmente dure, talmente stringenti che non sappiamo come poterle far rispettare”, confessa l’assessore. Attualmente è impegnato soprattutto nello stabilire le modalità di utilizzo delle palestre scolastiche che al mattino vengono usate dagli alunni della scuola e nel pomeriggio sono in concessione ad associazioni sportive: “C’è una commistione tra scuole e società sportive – spiega Vesprini – che rende difficile la gestione delle strutture in questione anche per ciò che riguarda la sanificazione: al mattino quando terminano le lezioni tale servizio compete alla scuola, mentre nel pomeriggio spetta alle associazioni concessionarie. Poi c’è da effettuarla anche ad ogni cambio dell’ora. Una situazione che è eufemistico definire complicata e che cercherò di dipanare anche con l’aiuto della dirigente scolastica dell’istituto comprensivo Nardi, professoressa Daniela Medori, con la quale in questi giorni mi incontrerò proprio per parlare della questione. In ogni modo, come Amministrazione comunale siamo fortemente impegnati nel fare le cose per bene in ogni settore, nel rispetto delle normative anti contagio per garantire al massimo la sicurezza dei cittadini. Nella consapevolezza che basta un po’ di disattenzione per correre il rischio di subire gravi conseguenze”.

Intanto, a significare che in questa fase in cima ai pensieri dei pubblici amministratori ci sono la scuola e le problematiche legate alla sua ripartenza, con la dirigente scolastica si è incontrato mercoledì scorso l’assessore alla pubblica istruzione Francesco Gramegna, accompagnato dal responsabile della società partecipata San Giorgio distribuzione e servizi, per mettere a punto l’organizzazione della mensa scolastica e del trasporto scolastico affinché per la ripartenza sia tutto pronto sia per ciò che riguarda la funzionalità dei servizi che la sicurezza da ogni punto di vista, a cominciare dal garantire il rispetto del distanziamento sociale contro il contagio covid.

Silvio Sebastiani

Fonte: ilrestodelcarlino.it

Doroteo Cremonesi

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *