Viva Italia

Informazione libera e indipendente

Sport anche durante il Covid con attrezzature all’aria aperta

Il Comune di Viareggio partecipa al progetto Anci per promuovere  l’attività sportiva nei parchi cittadini: sperimentazione alla Migliarina

Cesare Bonifazi

Viareggio. La voglia di movimento c’è: lo si vede nelle strade dove i corridori, professionisti o meno, hanno ricominciato a farsi vivi, oppure ci sono i ciclisti al ciglio delle nostre strade, i giovani che hanno ripreso ad allenarsi all’aria aperta. Proprio per questa voglia di sport, anche in pandemia, l’amministrazione di Viareggio ha deciso di partecipare al progetto di Anci per promuovere gli allenamenti all’aria aperta, un modo non solo per incentivare l’attività fisica in un momento in cui le palestre sono chiuse ma anche per riqualificare un parco cittadino. In questo caso il parco madri di Plaza de Mayo.

Sono stati individuati Migliarina circa 500 metri quadrati di area che possono essere utilizzati per l’allestimento di strutture sportive all’aperto. La spesa complessiva, ma in parte finanziata dal progetto stesso di Anci, è di 25mila euro. Il progetto infatti prevede un cofinanziamento del 50% da parte del Comune che dovrà accollarsi anche le spese di predisposizione dell’area per permettere l’installazione dei macchinari sportivi che, nel caso di ottenimento del finanziamento, verranno forniti ed installati da “Sport e Periferie” insieme alla segnaletica.

Il progetto dell’associazione di Comuni, come detto, prevede l’installazione di attrezzature per il corpo libero e l’allenamento funzionale all’aperto, all’interno di aree verdi pubbliche e la riqualificazione e implementazione tecnologica delle strutture già presenti sul territorio, in cofinanziamento con i Comuni. L’obiettivo è quello di offrire alle comunità locali opportunità di attività sportiva che possa essere svolta liberamente e all’aria aperta, in totale sicurezza, garantendo attrezzature permanenti e adatte a utenti con diversi profili e obiettivi. Le attrezzature sportive che saranno installate verranno dotate di un sistema integrato di QR Code che permetterà all’utenza di avere accesso alla visione di video tutorial di utilizzo delle attrezzature stesse, sviluppati dal settore “Sport e Salute” di Anci attraverso il coinvolgimento dei cosiddetti “legend”, ovvero atleti che hanno fatto o stanno facendo la storia dello sport italiano, i quali svolgeranno in prima persona le attività dimostrative.

Per garantirne l’integrità nel tempo delle strutture ed evitare che vengano vandalizzate o abbandonate, le aree di sport verranno date in adozione ad alcune associazioni sportive dilettantistiche locali, che devono essere individuate dal Comune, le quali potranno usufruire degli spazi e delle attrezzature, in alcune fasce orarie prestabilite, per svolgere attività con i propri associati. La manutenzione degli spazi e delle attrezzature annesse sarà a carico delle associazioni coinvolte le quali dovranno inoltre dovranno garantire lo svolgimento di sessioni di allenamento gratuite e aperte al pubblico, con il supporto dei loro tecnici, in alcune fasce orarie prestabilite durante il weekend. L’area verde individuata dal Comune di Viareggio è di circa 500 metri quadrati nel parco Madri di Plaza de Mayo alla Migliarina, inserita tra via della Gronda, via Alessandro Petri e via Monte Matanna. Ha infatti tutti i requisiti richiesti, come per esempio l’assenza di barriere architettoniche per permettere l’installazione di nuove attrezzature sportive. —

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Fonte: iltirreno.gelocal.it

Doroteo Cremonesi

Doroteo Cremonesi

Affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *